Borgomanero, "Difendere gli italiani non è reato": Forza Nuova con la scuola

Il movimento solidalizza con la decisione della scuola materna che vorrebbe dare precedenza di ammissione ai bambini italiani

Lo striscione di Forza Nuova

Uno striscione a sostegno della scuola materna di Borgomanero. Il movimento Forza Nuova di Novara solidalizza con l'istituto scolastico a seguito della difficile e sofferta decisione di dare la priorità di ammissione ai bambini italiani rispetto agli stranieri.

Alcuni militanti forzanovisti novaresi hanno esposto uno striscione recante la scritta “difendere gli italiani non è reato” per dimostrare la loro vicinanza alla direzione didattica. “Qui non si tratta di razzismo o discriminazione, ma di razionalizzazione delle risorse. La crisi economica e la politica di austerity imposta al governo dall’Unione Europea non permette ai comuni di ampliare i servizi ai cittadini in base alle richieste effettive, la crisi e l’elevata pressione fiscale costringe sempre più famiglie a ricorrere ai servizi sociali e non consente di accedere ai servizi complementari privati troppo onerosi” spiegano gli esponenti del movimento.

Forza Nuova conclude: “Facciamo un plauso ad una amministrazione che, con una scelta sofferta ma coraggiosa, ha dimostrato di avere a cuore le necessità degli italiani. Ci si auspica che non si dimostri una mosca bianca, anzi sia da esempio per altre amministrazioni”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La decisione della direzione didattica di Borgomanero è stata forzata dalla carenza di posti disponibili nella scuola rispetto al continuo aumento di richieste di iscrizione. Consapevoli di scatenare una bufera andando contro la legge che stabilisce l’accesso paritario di italiani e stranieri nelle scuola, la decisione si è resa necessaria poiché alla base del problema c’è un'effettiva mancanza di spazi. L’amministrazione comunale ha da tempo chiesto l’autorizzazione alla regione di aprire una sezione all’interno della scuola elementare, ma è chiaro che la città necessita di una nuova scuola materna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Coronavirus: in Piemonte mascherine obbligatorie anche all'aperto per il ponte del 2 giugno

  • Domodossola: addio alla pianista Alice Severi, ex bambina prodigio della musica

  • Cameri, tutti a guardare il cielo per l’atterraggio delle Frecce Tricolori

  • Novara, le mascherine gratuite si ritirano in farmacia

  • Novara, c'è la data ufficiale di apertura del supermercato Aldi in corso della Vittoria

Torna su
NovaraToday è in caricamento