menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi frode sui prodotti tessili: nei guai il titolare di un'azienda

A scoprirla, l'Ufficio delle Dogane di Novara, dopo una complessa attività di controllo svolta tra il 2010 il 2013. Limprenditore avrebbe evaso l'Iva per oltre 5 milioni di euro

Scoperta a Novara una frode milionaria sui prodotti tessili.

I funzionari dell'Ufficio delle Dogane, nel corso delle attività di contrasto all'evasione fiscale nel settore dell'Iva, hanno infatti accertato una frode con un'evasione di imposta pari a 5 milioni e 799mila euro circa. Una truffa relativa a inesistenti operazioni di cessioni intracomunitarie di prodotti tessili.

La complessa attività di controllo, che si è svolta tra il 2010 e il 2013, ha reso necessaria l’attivazione di varie richieste di cooperazione amministrativa inviate ad autorità doganali estere, che hanno permesso di scoprire la falsità di numerose fatture riferite ad operazioni inesistenti.

Il legale rappresentante della società incriminata è stato così denunciato alla competente autorità giudiziaria. L'accusa è quella di frode fiscale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, a Novara apre un nuovo centro vaccinale

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Coronavirus, in Piemonte oltre 22mila nuovi vaccinati

  • Incidenti stradali

    Schianto tra due auto tra Oleggio e Lonate, quattro feriti

  • Cronaca

    Coronavirus, morto medico di famiglia di Novara

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento