Furti di rame sulle linee ferroviarie: una denuncia e 7mila euro di multa nel novarese

E' questo il bilancio dell'operazione "Oro Rosso", portata a termine dalla Polfer in tutta Italia

Uno dei depositi di rottami controllati dalla polfer

Oltre 7mila euro di sanzioni e una denuncia per gestione di rifiuti non autorizzata. E' qusto il bilancio dell'operazione "Oro Rosso", dedicata al contrasto dei furti di rame sulle linee ferroviarie, che la Polfer ha eseguito lo scorso 9 maggio in tutta Italia. Nell'ambito dell'operazione, sono stati messi a segno una serie di controlli straordinari del territorio anche in Piemonte e in provincia di Novara.

In tutta la regione sono stati eseguite ispezioni in 14 depositi di rottami e materiali metallici, 5 su linee ferroviarie e 2 su strada, con controlli di tutti i materiali ferrosi in giacenza e relativi accertamenti della loro provenienza, tracciabilità e tipologia, modalità di stoccaggio e conservazione, senza tralasciare il controllo delle fatturazioni e dei registri di carico e scarico. In tutto sono state controllate 51 persone.

In provincia di Novara, in particolare, gli uomini della polizia ferroviaria piemontese hanno elevato multe per oltre 7mila euro per violazione degli obblighi di comunicazione, di tenuta dei registri obbligatori e formulari in riferimento ai rifiuti. Sempre nel novarese, è stato anche denunciato un uomo di 74 anni, accusato di gestione di rifiuti non autorizzata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave incidente a Oleggio: auto precipita dalla statale

  • Novara, in arrivo un supermercato: in corso della Vittoria aprirà Lidl

  • Novara, scoperto un meccanico abusivo a Sant'Agabio

  • Treni: nuovo sciopero regionale in arrivo a novembre, viaggi a rischio in Piemonte

  • Novara, a Sant'Agabio nascerà un nuovo polo logistico con 400 posti di lavoro

  • Grignasco, si ustiona mentre prepara una grigliata: grave al CTO di Torino

Torna su
NovaraToday è in caricamento