Galliate, telefonate agli anziani per chiedere soldi: attenzione alle truffe del “caro nipote”

Diversi casi segnalati

"Ciao, sono tuo nipite e ho bisogno di soldi per non finire nei guai". É questo il copione della truffa del "caro nipote" che è stata segnalata nei giorni scorsi a Galliate.

Generalmente i truffatori telefonano ad una persona anziana e dicono di essere un parente. Poi raccontanto di avere bisogno di soldi immediatamente, anche sotto forma di oro e gioielli, sostenendo di aver avuto un incidente o un problema grave e che, in caso di mancato pagamento, rischiano la prigione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Attenzione, è una truffa - spiega il Comune di Galliate, che ha messo in allerta i suoi cittadini dopo alcuni casi segnalati nei giorni scorsi - Contattate la locale caserma dei Carabinieri di Galliate  al numero 0321861325, la locale stazione della Polizia Municipale al numero 0321800709 oppure il numero unico per le emergenze, 112". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novara, maxi rissa in piazza Martiri: volano sedie e bicchieri

  • Novara, si sente male e muore nel parcheggio del centro commerciale di Veveri

  • Novara, forte temporale con grandine su città e provincia

  • Arona: ha un malore mentre è a scuola, morto studente di 17 anni

  • Coronavirus, casi positivi all'Ipsia Bellini: scuola chiusa per due settimane

  • Novara, è morta a 69 anni la pediatra Giuseppina Luoni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento