rotate-mobile
Cronaca Galliate

Galliate, il cadavere nel Ticino è di Giuseppe Chiodini

Chiodini, 66 anni, era scomparso dallo scorso 2 marzo dalla sua abitazione di Vittuone, nel milanese

Sarebbe Giuseppe Chiodini l'uomo ritrovato morto e in avanzato stato di decomposizione ieri sulle rive del Ticino a Galliate.

Chiodini, architetto, 66 anni, si era allontanato dalla su abitazione a Vittuone lo scorso 2 marzo per andare a comprare un libro di cucina in edicola e non era più tornato. Il libro è stato trovato nella casetta della posta, ma dell'uomo nessuna traccia. Il 66enne era uscito di casa senza documenti, chiavi di casa, bancomat, e senza cellulare, che aveva lasciato a casa.

L'autopsia disposta nei prossimi giorni darà conferma definitiva dell'identità del cadavere, anche se sembra ormai certo che si tratti di Chiodini. L'ipotesi più probabile è che l'uomo abbia deciso di togliersi la vita gettandosi nel Ticino dalla sponda lombarda e che la corrente lo abbia trascinato sulla riva galliatese. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Galliate, il cadavere nel Ticino è di Giuseppe Chiodini

NovaraToday è in caricamento