rotate-mobile
Cronaca Arona

Legambiente sul Lago Maggiore per monitorarne la qualità

Dal 3 al 6 luglio, la Goletta dei Laghi sarà ad Arona per esaminare l'ecosistema lacuale e le situazioni a rischio della sponda piemontese. La campagna di Legambiente è realizzata con il contributo del Coou e di Novamont

Prosegue il viaggio della Goletta dei Laghi di Legambiente.

Dal 3 al 6 luglio gli ambientalisti saranno ad Arona, sul Lago Maggiore, per monitorare lo stato di salute del bacino lacustre piemontese. La campagna di monitoraggio e denuncia è realizzata con il contributo del Coou (Consorzio Obbligatorio Oli Usati) e di Novamont.

I tecnici di Legambiente analizzeranno la qualità delle acque e le situazioni a rischio, denunciando le criticità e promuovendo le buone pratiche. Tutto questo anche grazie alle segnalazioni ricevute dai cittadini attraverso il servizio "Sos Goletta".

Sotto l'occhio attento di Legambiente ci saranno, dunque, gli scarichi abusivi, i depuratori mal funzionanti, le captazioni eccessive e tutti gli altri fattori negativi che compromettono l’equilibrio di un lago. Attenzione alta anche sulla gestione del territorio, a partire dall'eccessivo consumo di suolo e cementificazione selvaggia delle coste. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legambiente sul Lago Maggiore per monitorarne la qualità

NovaraToday è in caricamento