Gruppo "Per Novara": ascoltiamo la città

Un consiglio comunale straordinario e aperto sul futuro di piazza martiri e sul piano del traffico

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NovaraToday

In questi giorni sindaco e Giunta hanno più volte rilasciato dichiarazioni in merito all'imminente chiusura di Piazza Martiri al traffico delle auto. Ma il Consiglio Comunale non ne ha mai discusso.

Per questo abbiamo chiesto, insieme agli altri gruppi consiliari di minoranza, la convocazione di un consiglio comunale straordinario e aperto alla cittadinanza sull'argomento. Prima di assumere un'iniziativa importante come quella della chiusura di una delle principali piazze della città, occorre fare valutazioni più approfondite, che coinvolgano maggiormente i novaresi.

"E' sconcertante questo modo di procedere da parte dell'amministrazione - affermano i consiglieri Daniele Andretta, Isabella Arnoldi e Pietro Gagliardi - si lanciano proposte senza presentare alcun progetto concreto, senza sottoporsi ad alcun confronto, senza nessuna possibilità di valutazione oggettiva... Quasi che una scelta tanto importante sia paragonabile al mettere "mi piace" o meno su un social network".

"Un consiglio comunale aperto - sostiene Andretta - avrà la funzione di aprire la discussione ad ampio raggio, di far emergere i diversi punti di vista, di sollevare criticità ed evidenziare i vantaggi. Debbono essere ascoltati i commercianti e tutti quelli che nel centro vivono e lavorano e soprattutto è necessario offrire serie alternative di sosta, affrontando una volta per tutte i temi del traffico, del trasporto pubblico e della vivibilità della città".

"La polemica lanciata da Ballarè su chi è stato favorevole o meno alla chiusura della piazza nel passato è ridicola - prosegue Arnoldi -. C'erano condizioni diverse, compresa la realizzazione del parcheggio sotterraneo. Se ora le condizioni sono cambiate bisognerà capire quali sono quelle nuove e fare le opportune valutazioni. Io credo che tutti i novaresi vogliano una bella piazza riqualificata… Ma bisogna capire come si arriva a questo risultato, a quali condizioni ed eventualmente a quale prezzo. I continui riferimenti al passato del sindaco hanno veramente stancato; bisogna che questa amministrazione cominci a fare i conti con il presente e soprattutto con la realtà".

"Nel bilancio di previsione - dice Gagliardi - sono stati stanziati due milioni di euro per chiudere Piazza Martiri. Ma è il caso di spendere questi soldi? E per fare che cosa? Com'è stata calcolata questa somma? Tutte domande che ad oggi non hanno avuto risposta. In questo modo si crea solo confusione e in qualche caso, ad esempio fra i commercianti, preoccupazione. Qui non si tratta di far polemica, ma di capire".

"Ringraziamo ovviamente i colleghi di opposizione che hanno condiviso questa iniziativa (hanno aderito tutti, Pdl, Lega, Movimento 5 Stelle e Udc) - conclude Andretta - perché come noi avvertono la necessità di un confronto più serrato. Allo stesso modo ringraziamo quanti hanno manifestato il loro interesse ad intervenire e l'auspicio è che la maggioranza non voglia far tacere queste voci, siano essere favorevoli e contrarie".

Gruppo "Per Novara"

Torna su
NovaraToday è in caricamento