rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca

Anpana: corsi di aggiornamento per le guardie ecozoofile novaresi

I volontari dell'associazione hanno seguito lezioni di biodiversità ed inanellamento di avifauna selvatica al Parco Naturale del Ticino. I corsi rientrano in un progetto più ampio di collaborazione con un'associazione del Vergante

Due giornate molto speciali per alcune guardie ecozoofile dell'Anpana Novara quelle trascorse nel Parco Pimontese del Ticino.

Insegnante d'eccezione alla Cascina Picchetta di Cameri il Dott. Gavinelli che si occupa delle attività con le scuole, i gruppi e i rapporti con l'esterno del Parco. Lezioni che facevano parte di un progetto più ampio di collaborazione con un'associazione del Vergante.

"La prima lezione - ha commentato il presidente dell'Anpana Emanuela Zonca Presidente - ha mostrato le finalità delle aree protette, i divieti rivolti  alla tutela ambientale, i riconoscimenti dell'Unesco, Biologia, Flora e Fauna del Parco. Dalle Langhe alle zone paludose, dalle colline alle valli, l’attività vitale di rogge e brughiere, il bosco ed il sottobosco sono straordinari pregi naturalistici da tutelare, conoscenze che hanno arricchito le nostre guardie ecozoofile con nozioni zoofile, zootecniche e ambientali importanti per una maggiore conoscenza del territorio sul quale operiamo".

"La seconda lezione si è tenuta presso la Cascina Casone e la Cascina Montelame di Varallo Pombia - ha aggiunto il responsabile provinciale Francesco Ragusa -. Un guardia parco 'inanellatore' ha presentato una delle due stazioni di inanellamento dei volatili selvatici del Parco illustrandone le finalità. Il marcaggio individuale consente di determinare, in caso di ricattura, gli spostamenti degli uccelli resi individualmente riconoscibili dal numero presente sull'anello. Tutti i dati vengono inseriti in una banca dati Europea. In ogni stato europeo le attività sono dirette da un centro di coordinamento nazionale. In Italia tale funzione è svolta dall'Ispra".

"Osservare gli uccelli, riconoscerne il canto ed il volo - ha concluso Ragusa - sono nozioni importanti per noi guardie che collaboriamo con la polizia provinciale per il recupero dei nidiacei feriti o in difficoltà. L'inanellamento di avifauna selvatica a scopo scientifico è un metodo di ricerca che si effettua principalmente con l'uso di reti e durante la lezione tutte le procedure sono state mostrate su un esemplare di capinera femmina recuperata al  momento dal guardia parco che ne ha determinato la specie di appartenenza, poi collocato, utilizzando un'apposita pinza, un anello di dimensione idonea sulla zampa dell'animale ha proseguito la procedura di verifica sull’esemplare termina con la sua rimessa in libertà".

Nonostante la presenza da anni sul territorio per la vigilanza zoofila le guardie dell'Anpana partecipano periodicamente a corsi di formazione e di  aggiornamento professionale ai quali seguono esercitazioni sul campo.

"Tra i corsi estivi - ha spiegato una delle guardie volontarie - non poteva mancare un corso di primo livello VLS Veterinary Life Support 'Primo Soccorso Veterinario per propri Cani e Gatti' promosso dall’Associazione Europea TEM, che con propri tecnici e veterinari ha gestito 8 ore di corso con prove teoriche e pratiche al termine del quale è stato rilasciato un attestato ed un brevetto. Lezioni indirizzate ai proprietari di animali domestici che hanno permesso di conoscere le primarie procedure da eseguire in caso di ferimento o malattia del cane o gatto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anpana: corsi di aggiornamento per le guardie ecozoofile novaresi

NovaraToday è in caricamento