Il videomaker italiano che piace in Usa e Uk

Bob Caprai, videomaker, al servizio dell'Università di Oxford per documentare l'interesse del Digital Archaeology nel territorio aronese

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NovaraToday

Un sodalizio che si consolida quello tra l'Università di Oxford e Bob Caprai che, in questi giorni, ha registrato il quinto video dell'anno per conto della sezione Digital Archaeology e che, con investimenti di un milione e trecentomila euro, rafforzerà la propria presenza nel novarese nel 2018. Dopo il successo di un breve documentario sull’artigianato italiano, negli Usa, realizzato con la collaborazione di un noto giornalista della rete statunitense Abc, finalista all’IndustryBOOST Competition, dalla sede di Oxford e di New York è stata espressa fiducia e soddisfazione per la professionalità e la qualità dei video realizzati da Bob Caprai negli eventi aronesi legati a Palmyra e all’archeologia. Per il momento una sintesi di alcune serate, anche con i figli di Khaled Al Asaad, con la riproduzione dell'arco di Palmyra le trovate sul sito ufficiale dell'Università di Oxford/Digital Archaeology https://digitalarchaeology.org.uk/videos/ (al momento della pubblicazione di questo comunicato è il primo video).

Torna su
NovaraToday è in caricamento