Sizzano: il ristorante Impero tra le migliori osterie d'Italia secondo Slow Food

Il locale novarese si aggiudica nuovamente la "chiocciola", l'ambito riconoscimento che premia i locali che meglio incarnano il modello osteria

Per il terzo anno il ristorante novarese è presente nella guida Slow Food - Foto di archivio

Anche quest'anno il Ristorante Impero di Sizzano si è confermato uno dei locali migliori del Paese per la proposta gastronomica autentica, il rispetto delle materie prime e l’accoglienza. 

Il locale novarese è infatti ancora presente nella guida "Osterie d'Italia 2018" di Slow Food: fa parte delle 275 osterie italiane che si sono aggiudicate la "chiocciola", l'ambito riconoscimento che premia i locali che meglio incarnano il modello di osteria.

Quest'anno, sono 21 i locali del Piemonte premiati con le "chiocciole", di cui solo uno, l'Impero di Sizzano appunto, in provincia di Novara.

Presentata a Riardo (in provincia di Caserta), la guida "Osterie d'Italia 2018", curata da Marco Bolasco ed Eugenio Signoroni, segnala quest'anno 1616 locali, scovati e selezionati dalla rete di collaboratori Slow Food sul territorio italiano per raccontare l'essenza della cultura gastronomica italiana spendendo anche meno di 35 euro. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In continuità con la scorsa edizione, i locali un po’ più cari della media sono segnalati dal bollino con Euro e freccia, mentre il bollino Novità sta, naturalmente, per le nuove segnalazioni, che sono 176. Il simbolo dell’Annaffiatoio indica i locali con un orto di proprietà, la Chiave quelli dove si può anche dormire, il Formaggio è usato per quelli che propongono una selezione di prodotti caseari di qualità, la Bottiglia per un locale dalla proposta di vini articolata, rappresentativa del territorio, con prezzi onesti e infine la Chiocciola, dedicata ai locali più in sintonia con i princìpi di Slow Food.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Violento scontro fra auto e motocicletta: morto un centauro novarese

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: dal 10 luglio niente più distanziamento su treni e bus

  • Incidente in tangenziale a Novara: motociclista finisce contro il guard rail

  • Cosa fare in città: gli eventi del fine settimana del 4 e 5 luglio

  • Stresa, si masturba davanti ai passanti: 26enne denunciato dai carabinieri

Torna su
NovaraToday è in caricamento