Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca

Novara, 14enne suicida. L'ex: "La insultai, ma le chiesi scusa"

Sono queste le parole dell'ex fidanzato di Carolina, la ragazza che si è tolta la vita lo scorso gennaio. Il giovane è tra gli 8 indagati per istigazione al suicidio nell'inchiesta della Procura di Torino

"E' vero, la insultai, ma le avevo chiesto subito scusa".

Sono queste le parole con cui si difende l'ex fidanzatino di Carolina, la giovane 14enne che si è tolta la vita lo scorso gennaio perchè presa di mira da alcuni coetanei, che le avrebbero reso la vita impossibile.

Il giovane, 15 anni, è tra gli 8 indagati per istigazione al suicidio nell'inchiesta della Procura di Torino. Il ragazzo, in un'intervista a "La Stampa", si difende dalle accuse: "La questione mi sembrava chiusa. Non immaginavo che sarebbe andata così, lei sembrava una tipa forte".

Sulle pagine del quotidiano piemontese, il 15enne parla anche della sua storia con Carolina, descritta come una relazione "ricca di sentimenti e tenerezza, ma poi degenerata". Troppi i contrasti tra i due, che avrebbero poi portato alla rottura. "Se potessi tornare indietro - ha confessato il giovane - eviterei di arrabbiarmi e di litigare fino a dirle parole offensive".

Secondo il giovane, infatti, la sua colpa sarebbe stata solo questa: l'aver reagito male alla fine della relazione tra i due. Il 15enne, assistito dall'avvocato Celestino Corica, respinge l'accusa di essere l'autore del filmato che riprende Carolina un po' brilla ad una festa. "Io quella sera non c'ero - dice il ragazzo - e non so cosa sia successo. Quei video non li ho  mai visti, che io sappia non sono nemmeno mai stati postati su Facebook".

Non la pensano così, però, gli amici della giovane, che ritengono gli indagati responsabili di averla spinta a togliersi la vita. La madre della giovane novarese, intanto, ha dichiarato di volersi costituire parte civile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara, 14enne suicida. L'ex: "La insultai, ma le chiesi scusa"
NovaraToday è in caricamento