Giallo a Novara: proseguono le indagini sulla morte di Vera Bozzola

Ieri pomeriggio, l'autopsia sul corpo della donna ha rivelato che la donna è morta per cause naturali. Intanto proseguono le indagini degli agenti della squadra mobile di Novara

Si chiama Vera Bozzola, la donna di 58 anni trovata morta martedì pomeriggio, 8 novembre, nella campagna novarese.

Sul suo corpo è stata eseguita ieri l'autopsia, che ha evidenziato una morte per cause naturali. La donna, insegnante in pensione, è stata ritrovata da una passante lungo via Generali, alla periferia di Novara, accanto alla strada che costeggia la centrale elettrica.

Secondo l'esame autoptico, sul corpo di Bozzola non ci sarebbero segni o tracce che facciano pensare a una morte violenta, ma la polizia di Novara sta proseguendo senza sosta le indagini per chiarire le dinamiche della vicenda.

Rimane aperto, presso la Procura di Novara, il fascicolo per omicidio. Intanto gli agenti della squadra mobile hanno posto sotto sequestro  il garage e l'appartamento della vittima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: il cambio di colore sarà sabato o domenica?

  • Coronavirus, il Piemonte rischia la zona arancione

  • Incidente a Trecate, camion perde il carico e travolge tre auto: un ferito incastrato nell'abitacolo

  • Coronavirus, cosa è consentito fare in zona arancione: le regole per Novara e il Piemonte

  • Coronavirus, nuovo decreto: niente spostamenti tra regioni, il Piemonte verso l'area arancione

  • Dpcm: le nuove regole per asporto, spostamenti, sci e scuole. Piemonte verso la zona arancione

Torna su
NovaraToday è in caricamento