Ipotesi di chiusura per la sede Inps di Borgomanero

Il sindaco Tinivella ha convocato per lunedì prossimo un incontro con gli amministratori dei comuni del bacino di competenza territoriale dell'Agenzia Inps

Si fa strada in queste ore l'ipotesi della chiusura della sede Inps di Borgomanero.

A comunicarne l'intenzione è il direttore provinciale Daniela Cutugno; il motivo sarebbe da ritrovare nella revisione organizzativa in corso, motivata dal consolidamento delle tecnologie informatiche e dalla riduzione delle risorse umane ed economiche disponibili.

Poiché sono oltre 125mila le persone che popolano il bacino territoriale ad oggi "servito" dall'agenzia di Borgomanero, il sindaco Anna Tinivella, a fronte della paventata chiusura, ha convocato per lunedì 9 dicembre un incontro con gli amministratori dei comuni del bacino di competenza territoriale dell'Agenzia Inps di Borgomanero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L'Inps è il più importante motore di applicazione delle politiche di welfare per l'intero sistema - sottolinea il primo cittadino di Borgomanero - pertanto, non condividendo che un servizio tanto importante venga meno, voglio confrontarmi con gli amministratori locali del territorio per valutare le proposte progettuali alternative avanzate dalla direzione provinciale dell'Istituto. Poiché tali proposte prevedono costi a carico dei Comuni, in un momento così difficile per la nostra economia, ritengo indispensabile condividere decisioni atte a sopperire all'impoverimento dei servizi ad oggi resi da altri enti o istituti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • "Fase" 2 | Sì a sport, passeggiate e montagna: tutte le regole in Piemonte

  • Novara, bonus bici confermato: come fare richiesta per ottenere fino a 500 euro per biciclette e mezzi elettrici

  • Cameri, tutti a guardare il cielo per l’atterraggio delle Frecce Tricolori

  • Cornavirus, primo sabato sera di apertura di bar e ristoranti a Novara

  • Coronavirus, in Piemonte mascherine obbligatorie nei centri commerciali (anche all'aperto) e bar chiusi entro l'una

Torna su
NovaraToday è in caricamento