Bimbi Rom di Landiona: sul caso interviene anche la Lega Nord

La Lega Nord di Novara dice la sua in merito al caso di Landiona."Con con l'aggettivo razzista vengono etichettati anche tutti coloro i quali cercano di gestire con il buon senso situazioni di ordinaria amministrazione"

"I bambini non vanno strumentalizzati e nemmeno i genitori che scelgono quelle che secondo loro sono le soluzioni più idonee per l’educazione dei propri figli". Così la sezione novarese della Lega Nord si esprime in merito al caso dei bimbi rom nelle classi delle scuole elementari e medie di Landiona.

"Purtroppo in questo paese con l’aggettivo razzista - si legge in un comunicato stampa emesso dalla sede locale del Carroccio - vengono etichettati anche tutti coloro i quali cercano di gestire con il buon senso situazioni di ordinaria amministrazione colmando le lacune e l’incapacità di politici nazionali e locali, come in questo caso hanno fatto alcune famiglie di Landiona.

In questi giorni abbiamo sentito anche un ministro proporre di eliminare le parole “padre e madre” per non urtare la suscettibilità di non si sa bene chi. La cosa incredibile è che questo è avvenuto nel più assoluto silenzio delle parti politiche che sostengono l’attuale governo.

I problemi dell’integrazione non si risolvono tacciando di razzismo tutti coloro che chiedono semplicemente che ci siano le medesime regole, diritti e doveri, e che vengano tutelate la propria cultura, le proprie tradizioni e le esigenze educative per i propri figli. I problemi - si legge ancora nella nota stampa - si risolvono governandoli mentre l’assoluta inerzia della sinistra, che addirittura incentiva l’immigrazione senza regole, non risolve nulla, crea disparità di trattamento quasi sempre ai danni dei nostri cittadini e aumenta esponenzialmente i problemi di convivenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Lega Nord esprime la massima solidarietà ai genitori landionesi che sono stati etichettati con l’aggettivo di comodo, moda del momento per le sinistre italiane, in questo caso per coprire la sprovveduta gestione di una problematica da parte dell’amministrazione locale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Incidente a Novara, auto si schianta contro un dehors in via Pontida

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: dal 10 luglio niente più distanziamento su treni e bus

  • Incidente a Paruzzaro: schianto tra auto e camion, un ferito grave

  • Incidente in tangenziale a Novara: motociclista finisce contro il guard rail

  • Coronavirus, pronta una nuova ordinanza in Piemonte: niente più distanziamento sociale sui mezzi pubblici

Torna su
NovaraToday è in caricamento