rotate-mobile
Cronaca Veveri

Veveri: l’infinita Odissea dei lavori stradali

Dopo anni di contese i lavori sono iniziati nel 2012, ma restano ancora alcuni problemi di viabilità e segnaletica provvisoria

I lavori stradali di Veveri sono stati per anni un incubo per residenti e automobilisti. I primi progetti erano stati presentati agli inizi degli anni 2000 e si erano concretizzati con un piano di lavori nel 2004. Da allora è continuato un braccio di ferro senza fine tra l’allora amministrazione comunale, che ha avuto come sindaco prima Giordano e poi Moscatelli, e i commercianti e i residenti del quartiere.

Dopo infinite assemblee, trattative, mediazioni tra chi chiedeva la circolazione di meno auto e chi invece, preoccupato per la propria attività commerciale, temeva che non ci sarebbe più stato passaggio, i lavori sono finalmente iniziati nel 2012, con l’attuale amministrazione Ballarè.

La prima tranche prevedeva la riqualificazione del centro abitato, con la creazione di una "zona 30 km" per la salvaguardia dei pedoni. Sono stati posizionati dossi per rallentare le auto, paletti per la salvaguardia dei pedoni e sono stati allargati i marciapiedi. Al contempo, come richiedevano i commercianti, sono stati salvaguardati i parcheggi e sono stati piantumati decine di alberi per rendere più bello questo "ingresso della città".

A questa prima parte di lavori però sarebbero dovuti seguire importanti riassetti della viabilità, con la creazione di tre rotonde: una all’incrocio tra la statale del Sempione e la via per Cameri, una tra quest’ultima e via Guido Rossa e una all’altezza di via Alessandri, dove inizia via Guido Rossa.

Veveri: l'infinita odissea dei lavori stradali

Allo stato attuale le rotonde non sono ancora state realizzate: giungendo dalla città ci si trova in un doppio senso in via Guido Rossa, mentre alla fine di via Guido Rossa, al bivio che porta a Cameri, c’è un semaforo provvisorio che provoca code chilometriche. Un semaforo piazzato quasi due anni fa e che è tuttora in funzione.

Certo, il costo per la realizzazione delle tre rotonde è molto elevato, ma anche l’esasperazione dei veveresi ha raggiunto livelli altissimi..

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Veveri: l’infinita Odissea dei lavori stradali

NovaraToday è in caricamento