rotate-mobile
Cronaca

Novara, lite domestica degenera in rissa e finisce con un arresto

E' successo lunedì 11 giugno. A finire in manette, una transessuale brasiliana

E' finita in manette con l'accusa di minaccia, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni la trans fermata lunedì 11 giugno dalla polizia dopo una lite degenerata in rissa.

E' successo a Novara; a finire in manette J.C.P., di origine brasiliana e senza fissa dimora. Gli agenti della Volante l'hanno arrestata dopo essere intervenuti per sedare una lite domestica in un appartamento della città. Ad essere venute alle mani dopo un acceso diverbio, tre persone: la transessuale finita in manette, una donna e il suo compagno, che era solito ospitare in casa la trans anche contro la volontà della convivente. All'ennesimo rifiuto della donna, si è quindi scatenata la lite.

A chiamare la polizia è stata proprio la donna, che, costretta a subire continue vessazioni, non aveva più sopportato la situazione. Giunti sul posto, gli agenti hanno chiesto alla trans di declinare le generalità e fornire documenti utili alla sua identificazione; al suo rifiuto, hanno risposto invitandola a seguirli in Questura. A questo punto, la transessuale è diventata violenta, sferrando pugni e calci agli agenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara, lite domestica degenera in rissa e finisce con un arresto

NovaraToday è in caricamento