menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il cardinale Renato Corti

Il cardinale Renato Corti

Novara, proclamato il lutto cittadino per la morte del cardinale Renato Corti

Martedì 19 maggio, in occasione del funerale del vescovo emerito di Novara, bandiere a mezz'asta sugli edifici comunali e pubblici e un minuto di silenzio in tutti gli uffici comunali cittadini

Lutto cittadino a Novara per la morte del cardinale Renato Corti. Lo ha proclamato il Comune per martedì 19 maggio.

Il sindaco Alessandro Canelli ha infatti firmato oggi, venerdì 15 maggio, il decreto che prevede, nella giornata in cui verranno celebrate le esequie funebri del vescovo emerito di Novara, l’esposizione delle bandiere a mezz’asta sugli edifici comunali e pubblici e un minuto di silenzio in tutti gli uffici comunali cittadini alle ore 10.30.

"Vogliamo ricordare il cardinale Renato Corti - ha commentato il sindaco Canelli - nel giorno dei funerali con un minuto di silenzio alle 10.30 quando inizierà la cerimonia in Duomo. Una figura di riferimento per 20 anni nella nostra città e Diocesi, uomo molto sensibile al tema delle povertà e ai bisogni della gente, attento al mondo dei giovani e alla loro formazione, i cui messaggi di pace e di solidarietà hanno caratterizzato il suo intero percorso clericale ed umano".

Il funerale del cardinale Renato Corti sarà celebrato alle 10,30 di martedì 19 maggio nella Cattedrale di Novara. Il feretro del Cardinale sarà esposto nella Cattedrale, per la preghiera individuale di chi lo desidera, nella giornata di lunedì 18 maggio dalle ore 8 alle ore 18, nel rispetto dell’attuale normativa (mascherina, distanziamento fisico, accesso ed uscita separati, ingresso regolato e contingentato, garantito da personale individuato, con una concentrazione massima all’interno della Cattedrale di circa dieci persone per il percorso di avvicinamento alla camera ardente, senza soste prolungate).

L’accesso alla Cattedrale avverrà soltanto dal lato curia del quadriportico del Duomo, lato che dovrà rimanere sempre aperto, per evitare che vengano toccate la maniglia e la porta. Si entrerà solo se muniti di mascherina. All’ingresso, prima della celebrazione delle esequie, sarà rilevata la temperatura corporea e l’ingresso sarà regolamentato da volontari. Verrà affisso, sia lunedì che martedì, un cartello all’esterno del Duomo per comunicare il divieto di accesso alle persone con sintomi influenzali/respiratori o aventi temperatura corporea pari o superiore ai 37,5° o che hanno avuto contatti nei giorni precedenti con persone positive a Covid-19. All’ingresso sarà disponibile liquido igienizzante.

Il servizio d’ordine all’interno della Cattedrale indicherà a ciascuno il posto da occupare, nel quale si dovrà restare fino al termine della celebrazione. Anche l’uscita sarà regolamentata per evitare assembramenti, garantendo una doppia uscita, con tempi che verranno dettati al termine della funzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Verbano Cusio Ossola

Baveno, chiusa la scuola materna per covid: bambini in quarantena

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento