Cronaca

Maglia nera al lago Maggiore: è il più inquinato dalla microplastiche in Italia

A dirlo è il rapporto di Goletta dei Laghi 2016, che ha analizzato le concentrazioni di micro particelle di plastica in sei laghi italiani

Maglia nera al lago Maggiore per l'inquinamento delle microplasiche.

A dirlo è il rapporto di Legambiente, che nel corso del 2016 ha monitorato sei laghi italiani: il Maggiore, l'Iseo e il Garda al nord, i laghi di Bolsena e Albano nel Lazio e il lago Trasimeno in Umbria

Ma cosa sono le microplasiche? Le microplastiche sono le particelle di plastica con dimensione minore a 5 millimetri. Possono avere origine primaria (pellets da pre-produzione, fibre tessili o microsfere abrasive) o secondaria se derivano dalla disgregazione di rifiuti più grandi da parte degli agenti fisici. Sono sempre più presenti nell'ambiente, disperse negli ecosistemi marini e terrestri ma si tratta di un inquinamento di difficile quantificazione e impossibile da rimuovere totalmente: è per questo che la conoscenza del problema e la prevenzione sono necessarie.

Per il Maggiore i campionamenti si sono concentrati sulla porzione meridionale: la densità media delle microparticelle presenti è pari a oltre 39mila per chilometro quadrato. Cinque le stazioni individuate: la maggiore densità di particelle su chilometro quadro è nei pressi del torrente Vevera e in generale la zona tra Arona e Dormelletto che, sempre secondo i dati di Goletta dei Laghi, presentano problemi di depurazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maglia nera al lago Maggiore: è il più inquinato dalla microplastiche in Italia

NovaraToday è in caricamento