Novara, il bimbo ha fretta di nascere: mamma partorisce in ambulanza

Il piccolo è venuto al mondo durante il tragitto verso l'ospedale. Mamma e bambino stanno bene

Foto di repertorio

Il suo bimbo aveva fretta di nascere, e così la neo mamma ha partorito in ambulanza durante il viaggio verso l'ospedale.

E' successo nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì 20 gennaio, a Novara. La donna ha chiamato il 118, avvisando i soccorsi che erano iniziate le doglie e che non sapeva come raggiungere l'ospedale Maggiore dalla sua abitazione di corso della Vittoria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ambulanza è subito arrivata sul posto e il parto è iniziato durante il tragitto, il neonato era praticamente già pronto a uscire, per poi concludersi un attimo dopo l'arrivo al pronto soccorso ginecologico. Sia la mamma che il piccolo stanno bene.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, da lunedì 26 ottobre a Novara (di nuovo) niente più visite e ricoveri non urgenti

  • Coronavirus, coprifuoco in Piemonte dalle 23 alle 5: la nuova autocertificazione

  • Cambio dell'ora, torna quella solare: si dorme un'ora in più

  • Coronavirus, in Piemonte tamponi rapidi a pagamento anche per i privati cittadini

  • Coronavirus, troppi ricoveri a Novara: riapre un reparto covid al Maggiore

  • Coronavirus, da lunedì anche in Piemonte coprifuoco dalle 23 alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento