menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Novara scende in piazza contro la guerra

Sabato prossimo mobilitazione in piazza Duomo; ad organizzare la manifestazione l'Unione sindacale di base

Anche Novara sabato prossimo, 12 marzo, scenderà in piazza per manifestare contro la guerra.

Ad organizzare la mobilitazione, in programma in tutta Italia, è la sezione locale dell'Unione sindacale di base. Il presidio è in programma in piazza Duomo a partire dalle ore 10,30.

"È necessaria una mobilitazione diffusa e permanente - si legge in una nota di Usb - contro la guerra esterna e contro la guerra sociale interna che banche, multinazionali, interessi industrial militari vogliono imporci. Bisogna che l'Italia esca dalla Nato, alleanza che oggi non ha più alcuna giustificazione politica e morale".

Sabato prossimo a Novara si manifesterà per: la fine immediata di ogni partecipazione italiana alle guerre in corso, con il ritiro delle truppe da esse e il ripristino dell'articolo 11 della Costituzione; lo smantellamento delle basi e delle servitù militari, il rispetto del trattato di non proliferazione nucleare, la fine del commercio delle armi; l'uscita dell'Italia dalla Nato e da ogni alleanza di guerra. L'Italia deve diventare un paese neutrale per contribuire alla pace; la fine delle politiche persecutorie e xenofobe contro i migranti; la fine delle politiche di austerità e del sistema di potere UE che le impone; la cancellazione delle leggi securitarie che in tutta Europa nel nome della guerra al terrorismo stanno costruendo uno stato di polizia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, il Piemonte verso la zona gialla: le nuove regole

Attualità

Autostrada, chiuso lo svincolo di Novara tra la A4 e la A26

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento