Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Musa: "Canelli aveva promesso una modifica del piano, ma nulla è stato fatto"

Io Novara e Forza Italia propongono una mozione per modificare il sistema della sosta a Novara, abolendo le multe per il tempo extra e introducendo i pagamenti con carte e bancomat

Non si placano le polemiche sul piano della sosta Musa, uno degli argomenti in assoluto più discusso in città negli ultimi anni.

A risollevare la questione i gruppi consigliari di Io Novara e Forza Italia, che propongono una mozione. "Il Sindaco aveva annunciato una revisione di Musa e un ridimensionamento degli stalli blu o quantomeno una loro rimodulazione. Ad oggi però dobbiamo prendere atto che nulla è stato fatto". Dicono i consiglieri di Io Novara Daniele Andretta e Pietro Gagliardi e di Forza Italia Michele Contartese “Abbiamo solo potuto constatare che le entrate da sanzioni comminate agli utenti nel 2016 ammontano a 570 mila euro”.

“E’ora di finirla con la politica degli annunci e sono necessari i risultati. Nella nostra mozione chiediamo che vengano installate le sbarre nei parcheggi dove è possibile farlo e vengano introdotti, come previsto per legge, i sistemi di pagamento tramite bancomat o carta di credito, nonché la maggiore diffusione di applicazioni che consentano il pagamento della sosta in maniera elettronica e da smartphone".

"Nonostante sia stato più volte annunciato da questa amministrazione - spiega nella mozione il capogruppo di Io Novara Daniele Andretta - non è ancora stata effettuata alcuna modifica al servizio di sosta a pagamento Musa. Non dimentichiamo poi che un principio giuridico “di civiltà” prevede che chi parcheggia sulle strisce blu per un tempo maggiore rispetto a quello pagato e indicato sul ticket posizionato sul cruscotto, non può essere sanzionato per violazione del codice della strada: al trasgressore dovrà semplicemente essere applicato un sovrapprezzo in relazione al tempo di sosta "extra" rispetto a quello per cui ha già pagato". Invece a Novara non funziona così: in caso di sforato orario, viene comminata una sanzione vera e propria. “Questo è solo uno strumento per far cassa, così come faceva l’amministrazione precedente. Ma si tratta di una scelta e dunque, come tale, può essere modificata"

“In campagna elettorale e all'inizio di questa amministrazione – concludono i consiglieri Daniele Andretta, Pietro Gagliardi e Michele Contartese – il Sindaco aveva anche dichiarato che avrebbe dotato diversi parcheggi delle sbarre automatiche, in modo da normalizzare la sosta e far pagare agli utenti quanto spetta effettivamente loro. Siamo ancora al punto di partenza. E come al solito, da parte di questa amministrazione tanti annunci, tanti spot, tante promesse ma di fatti concreti neanche l’ombra . Nemmeno su Musa”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musa: "Canelli aveva promesso una modifica del piano, ma nulla è stato fatto"

NovaraToday è in caricamento