Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Muore a 48 anni dopo un intervento di routine, aperta un'indagine

Monica Petruccelli è morta lo scorso 9 gennaio, un mese dopo aver subito un'operazione di fibrobroncoscopia

Il pubblico ministero ha aperto un procedimento per omicidio colposo contro ingnoti per la morte di Monica Petruccelli. La donna, 48 anni, è deceduta all'ospedale Maggiore di Novara a seguito di un'operazione che i legali della famiglia definiscono "di routine".

La donna era stata ricoverata il 28 novembre per sottoporsi a un intervento programmato di fibrobroncoscopia per la chiusura di una fistola bronco pleurica e fundoplicazio gastrica per ernia iatale. L'operazione è stata eseguita il 7 dicembre: la paziente è stata monitorata per tre giorni in rianimazione, come da prassi, e poi spostata in chirurgia toracica. 

Iniziano però alcuni problemi, fino alla crisi del giorno di Natale: viene eseguita una EsofagoGastroDuodenoScopia urgente, durante la quale si evidenzia un'emorragia nello stomaco, e un intervento di pneumotorace per sospetta perforazione esofagea.

La paziente viene spostata nel reparto di terapia intensiva ma in pochi giorni la situazione peggiora, fino ad arrivare alla morte il 9 gennaio.

Ora il figlio e il compagno di Monica Petruccelli vogliono vederci chiaro: si sono affidati allo Studio 3A, che ha presentato un esposto, chiedendo di "disporre gli opportuni accertamenti sul caso per verificare eventuali profili di responsabilità penale in capo ai medici". Il pm Caramore ha accolto le richieste e disposto l'autopsia, che è stata eseguita lo scorso 17 gennaio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore a 48 anni dopo un intervento di routine, aperta un'indagine

NovaraToday è in caricamento