Arona: ha un malore mentre è a scuola, morto studente di 17 anni

La tragedia all'Istituto Marcelline, dove la vittima frequentava il quinto anno del liceo linguistico

Foto di repertorio

Tragedia ad Arona, dove uno studente di 17 anni ha perso la vita ieri, giovedì 24 settembre, mentre si trovava a scuola.

Secondo le prime informazioni, la vittima, Alessandro Guerrero Rodriguez, sarebbe stata colta da un improvviso malore durante la lezione di educazione fisica ed è deceduta. Alunno dell'Istituto Marcelline, Alessandro frequentava il quinto anno del liceo linguistico e giocava a pallacanestro con l'Arona Basket.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non sono ancora chiare le cause che hanno portato alla morte del giovane, si attendono i risultati dell'autopsia che sarà eseguita nella giornata di lunedì 28 settembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novara, non scendono le sbarre del passaggio a livello: travolto un uomo in scooter

  • Coronavirus, da lunedì 26 ottobre a Novara (di nuovo) niente più visite e ricoveri non urgenti

  • Si ribalta con l'auto in un fosso: è Veronica Cuccaro la 33enne che ha perso la vita a Mortara

  • Cambio dell'ora, torna quella solare: si dorme un'ora in più

  • Coronavirus, anche in Piemonte centri commerciali chiusi nel fine settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: il Piemonte segue la Lombardia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento