Landiona e i suoi mulini

Oggi a Landiona esistono ancora due mulini, di cui uno ben conservato grazie ad una azione di recupero ambientale e di valorizzazione architettonica inserita in un progetto agrituristico

Oggi a Landiona esistono ancora due mulini, di cui uno ben conservato grazie ad una azione di recupero ambientale e di valorizzazione architettonica inserita in un progetto agrituristico; è sulla Roggia Molinara e si chiama il Mulino della Villa. Il secondo fa invece parte di un complesso aggregato alla Cascina Baraggiola; è visbile esternamente l'antica ruota ma non è più funzionante. 

Il Mulino della Villa è un edificio che testimonia la presenza di questo centro abitato in tempi remoti ed è posto a pochi metri dalla sponda est del fiume Sesia. Oggi conserva ancora il "nervile" e i "radiggi" originali, tutta la struttura tecnica di supporto alle macine che oltre ad essere perfettamente visibile è anche funzionante. All'esterno si presenta con due ruote in ferro ancora funzionanti.

In una pergamena del 26 giugno 1420 si parla specificatamente del Mulino e della roggia Molinara, che presumibilmente risale al 1280, periodo in cui si ha certezza della presenza della roggia della Biandrina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

[fonte: www.turismonovara.it]

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Tragedia a Cameri: annega nel Ticino davanti a moglie e figlio

  • Incidente a Novara, auto si schianta contro un dehors in via Pontida

  • Tragedia a Cameri: si tuffa nel Ticino e annega

  • Incidente a Paruzzaro: schianto tra auto e camion, un ferito grave

  • Coronavirus, pronta una nuova ordinanza in Piemonte: niente più distanziamento sociale sui mezzi pubblici

Torna su
NovaraToday è in caricamento