Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Sant'Andrea

Nessuno onore ad agosto per San Paganino

I dipendenti del Maggiore rimangono senza stipendio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NovaraToday

Dopo 166 anni dalla legge Minghetti i lavoratori della seconda azienda piemontese non riescono ad onorare il loro santo. San Paganino ad agosto non ha pagato gli stipendi ai dipendenti del Maggiore. Il 25 agosto, giorno di stipendio per i 2600 lavoratori del Maggiore, si è trasformato in una singolare giornata di tensione ed incertezza. Non si tratta solo di delusione. Sono tanti i lavoratori che fanno fatica ad arrivare a fine mese, e non sempre riescono ad appoggiarsi agli aiuti “cari” delle finanziarie. Venerdì in molti hanno rischiato di saltare la rata del mutuo. Qualcuno ha dovuto ricorrere ad aiuti frettolosi, ma umilianti, per dare corso agli impegni economici. Tanti altri si sono trovati costretti ad usare il fido, e chissà quanto altro ancora ci sta dietro le quinte di questo “strano” giorno. L’amministrazione si difende dicendo che lo stipendio c’è! Ma non si vede! Dalla mattinata di venerdì l’Ufficio addetto è stato oggetto di numerose telefonate da parte dei lavoratori. E tanti si sono rivolti anche alla nostra Organizzazione per avere conto di quanto stesse capitando. Lasciare all’oscuro i lavoratori su una faccenda delicata come questa, dal nostro punto di vista, è stato davvero inopportuno. L’Amministrazione avrebbe dovuto, per tramite dei Coordinatori assistenziali, dare corso ad una informazione capillare ai dipendenti sul disguido bancario in atto, assicurandoli di stare attuando quanto necessario a risolvere la questione nel più breve tempo possibile. Colpa della Banca o colpa dell’Amministrazione? A questo punto poco importa! Quello che resta come boccone amaro è la disinformazione continua e perpetuata che inizia a stancare i lavoratori. Non è importante di chi è la colpa, se qualcuno sbaglia può ammettere la responsabilità e dà un segnale di grande maturità ed elevata competenza, e mostra rispetto per i lavoratori. Noi della FSI USAE continuiamo a vigilare e invitiamo tutti i lavoratori a verificare la valuta degli emolumenti. Qualcuno dovrà darci conto di eventuali interessi passivi o interessi attivi.

Ufficio Stampa FSI-USAE 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessuno onore ad agosto per San Paganino

NovaraToday è in caricamento