rotate-mobile
Cronaca

Gmg 2013: Novamont sostiene il Manifesto per la salvaguardia del Creato

L'azienda novarese, leader ello sviluppo e nella produzione di materiali e bio-chemicals attraverso l'integrazione di chimica, ambiente e agricoltura sostiene in manifesto per la salvaguardia del creato lanciato alla GMG di Rio

Novara presente alla Giornata Mondiale della Gioventù non solo con diversi gruppi di fedeli ( uno di questi nella foto) partiti per presenziare all'evento ma anche con progetti che diffondono nel mondo l'eccellenza territoriale della città.

Novamont sottoscrive l’appello della Fondazione Giovanni Paolo II per i Giovani e del Ministero italiano dell’Ambiente in collaborazione con il Pontificium Consilium Pro Laici e il Forum das Americas. Un documento che è destinato a segnare un altro importante passo della comunità cattolica nella direzione indicata dai Sommi Pontefici Giovanni Paolo II, Benedetto XIV e Francesco.
Nel Manifesto per la Salvaguardia del Creato, che è stato presentato nei gioni scorsi alla Università Pontificia Cattolica di Rio de Janeiro, i giovani chiedono, tra le altre cose, ai governanti e alle organizzazioni internazionali di limitare al massimo l’immissione di gas ad effetto serra nell’atmosfera, con l'impiego delle fonti alternative non inquinanti già disponibili; di promuovere la ricerca, lo sviluppo e l’accesso per tutti ad ulteriori fonti energetiche pulite, di sperimentare e diffondere modelli e stili di vita per l'uso sostenibile delle risorse naturali ed energetiche; di non considerare i fondi impiegati in queste direzioni come un costo, ma al contrario come un investimento a favore delle future generazioni, e ai media: di vigilare affinché le misure necessarie vengano effettivamente adottate; di non prestarsi a speculazioni e campagne di disinformazione orchestrate da chi agisce solo in nome del proprio profitto; di diffondere nell’opinione pubblica mondiale i dati scientifici e gli aspetti etici del problema, contribuendo così al formarsi di una coscienza veramente ecologica.

Aderiamo in modo convinto e proattivo a questo Manifesto con entusiasmo perché ci rispecchiamo perfettamente nei suoi principi ispiratori. Sin dalla sua fondazione Novamont - ha commentato l’Amministratore Delegato di Novamont, Catia Bastioli - è impegnata a diffondere modelli economici e stili di vita all’insegna dell’uso sostenibile delle risorse naturali ed energetiche e tutta la nostra progettualità è basata sull’idea di integrare tecnologia, ambiente e innovazione contro la logica di un economia dissipativa, che cerca il profitto immediato, dissipando le risorse naturali. Il modello circolare, perseguito mediante un’economia di sistema, si pone l’obiettivo di mettere a punto soluzioni che siano in grado di risolvere problemi ambientali offrendo nuove opportunità per ripensare il rapporto tra agricoltura, industria, comunità e ambiente” .

Novamont è leader nello sviluppo e nella produzione di materiali e bio-chemicals attraverso l’integrazione di chimica, ambiente e agricoltura. Con 323 addetti, il 20% dei quali impegnato a tempo pieno in R&S, ha chiuso il 2012 con un turnover di 135 milioni di euro ed investimenti costanti in attività ricerca e sviluppo; detiene un portafoglio di circa 1.000 brevetti. Ha sede a Novara, stabilimento produttivo a Terni e laboratori di ricerca a Novara, Terni e Piana di Monte Verna (CE). Opera tramite sue consociate a Porto Torres (SS) e Bottrighe (RO). È presente attraverso sedi commerciali in Germania, Francia e Stati Uniti e attraverso propri distributori in Benelux, Scandinavia, Danimarca, Regno Unito, Cina, Giappone, Canada, Australia e Nuova Zelanda.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gmg 2013: Novamont sostiene il Manifesto per la salvaguardia del Creato

NovaraToday è in caricamento