rotate-mobile
Cronaca

Cancellata la Luino - Novara: diversi i pendolari lasciati a piedi

La notizia è arrivata alla vigilia delle festività natalizie. Diversi gli studenti e i lavoratori che ogni giorno usufruivano della tratta e che ora sono rimasti a piedi

Trenitalia sospende la tratta Luino Novara e inesorabilmente una pioggia di dissensi arriva da tutti i cittadini che ogni giorno utilizzavano la linea per recarsi sul posto di lavoro o a scuola.

La linea, un percorso di 36 chilometri, collegava non solo tra loro località della provincia novarese ma anche alcune di esse con la vicina Lombardia.

Non è la prima volta che i pendolari si ritrovano con linee in meno a disposizione: non più di un anno di un anno fa toccò alla linea Arona -Borgomanero - Santhia. 

"I tagli alle linee - ha commentato poco dopo la diffusione della notizia il sindaco di Castelletto Ticino, comune sulla linea ferroviaria in  questione, provocano innumerevoli disagi ai cittadini e agli studenti che ogni mattina usufruiscono del servizio. I tagli della linea e la non disponibilità della fermata vicino al luogo di residenza comportano una riorganizzazione del viaggio. Sono rimasto basito perchè fficialmente - anche se Trenitalia asserisce il contrario - non vi è stata nessuna comunicazione preventiva e così dalla vigilia di Natale diversi cittadini sono rimasti a piedi".

I comuni dichiarano battaglia: i sindaci dei paesi interessati dalla soppressione delle fermate dei treni dichiarano battaglia: "Sottocriveremo - assicurano - un documento di protesta che invieremo sia a Trenitalia, sia al Ministero dei Tasporti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cancellata la Luino - Novara: diversi i pendolari lasciati a piedi

NovaraToday è in caricamento