Novara, aveva rapinato tre negozi: arrestato 46enne pluripregiudicato

L'uomo è stato fermato in stazione

Foto di repertorio

Bloccato vicino alla stazione ferroviaria Trenord, diretto a Milano. È finito in manette sabato 17 ottobre M.C., pluripregiudicato novarese di 46 anni, già noto agli inquirenti per fatto analoghi commessi in passato. L’operazione è stata messa a segno dalla polizia di stato di Novara, sezione Rapine della squadra mobile, con il contributo del personale delle volanti e della Polizia scientifica. L’uomo aveva rapinato tre attività diverse a Novara: una farmacia addirittura in due diverse occasioni nell’arco di tre settimane, una tabaccheria e un piccolo supermercato, tutte in centro ma in vie defilate dove era meno difficoltoso agire e dove all’interno l’uomo avrebbe trovato meno resistenza nell’agire e agevole via di fuga. 

In tutti gli episodi, avvenuti nel tardo pomeriggio, a commettere il reato era stato un uomo che una volta entrato aveva minacciato o spinto la commessa di turno per poi appropriarsi del denaro presente nella cassa e fuggire a piedi nelle vie limitrofe.Dalle modalità di esecuzione, nonché dalle descrizioni fornite, appariva abbastanza chiaro che a commettere le rapine fosse stata la stessa persona, presumibilmente dimorante in questo capoluogo.

La situazione, apparsa subito seria e allarmante, è stata affrontata con tempestività e organizzazione mettendo in atto fin da subito mirati servizi sul territorio che, in base all’approfondita attività di studio, analisi ed incrocio di dati ed indizi, hanno consentito di giungere con estrema celerità all’individuazione del profilo del rapinatore e, all’esito degli innumerevoli accertamenti condotti, alla sua certa identificazione.

La Procura ha avallato gli elementi raccolti nell’attività investigativa e, per porre un freno agli episodi, avvenuti in un brevissimo lasso di tempo, ha richiesto al Gip del tribunale l’emissione di una misura cautelare nei confronti dell’uomo, celermente concessa.

L’uomo, tratto in arresto in esecuzione della custodia cautelare emessa nei suoi confronti, è stato portato in carcere a Novara a disposizione dell’autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Cirio: "Piemonte in zona arancione", ma gli ospedali sono al limite e non si fanno tamponi agli asintomatici

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: cosa cambia per i novaresi

  • Coronavirus, il Piemonte resta in zona rossa: prorogate al 3 dicembre tutte le misure di contenimento

  • Coronavirus: +2641 casi in Piemonte, a Novara ricoveri in risalita

  • Coronavirus, all'ospedale di Novara 238 ricoverati e 5 decessi

  • Coronavirus, cinque decessi tra Novara e Borgomanero: i ricoverati in provincia sono 354

Torna su
NovaraToday è in caricamento