Le scuole chiudono l'anno con una grande "festa in piazza"

Presentato questa mattina, martedì 21 maggio, dall'assessore all'Istruzione Margherita Patti il weekeend di "Scuola in piazza". "Una grande festa che sottolinea l'impegno delle nostre scuole inseriti in progetti di spessore"

"La scuola novarese è una delle realtà tra le più illuminate delle città. E' questo un motivo di orgoglio e di forza per continuare il mio lavoro come assessore all'Istruzione, dando luce alla reltà locale, donando le competenze acquisite dai nostri ragazzi alla città. Le capacità dei nostri ragazzi non possono rimanere in sordina".

Inizia con un elogio di quanto portato avanti dalle realtà scolastiche novaresi, Margherita Patti, assessore all'Istruzione del Comune di Novara, la conferenza stampa di presentazione del weekend dedicato alla scuola in piazza.  "Tra sabato e domenica - illustra l'assessore - tante saranno le iniziative, ludico educative e di riflessione, che vedranno i ragazzi delle scuole in piazza.  In piazza ci saranno tutti i 7 istituti compensivi della città insieme al liceo artistico che molto ha supportato nei diversi progetti.
E' questa la prima edizione di un evento che speriamo possa avere lunga vita nel corso degli anni. Abbiamo lavorato in sinergia tra istituti, ma anche tra le istituzioni: affiancheranno  la sicurezza in città, oltre alla Polizia municipale, la protezione civile - Gruppo Scorpion, capitanato da Sandro Bertona. Ad eventi delle scolaresche si affiancano eventi paralleli quali la camminata dell'Avis, la terza edizione dell'Agri Expo sull' Allea, l'aperitivo ecologico con i ragazzi dell'associazione B.e.a.t.s, le aperture straordinarie della Biblioteca, del Museo di Storia Naturale e la galleria di arte Moderna Giannoni".

"Le due giornate - spiega Bob Rattazzi, coordinatore dell'associazione Insieme a canestro - sono anche l'occasione per vedere giocare, nelle finali di basket dei tornei scolastici, ragazzi normodotati insieme a ragazzi portatori di handicap. Un momento di crescita e di socializzazione non indifferente che va incentivato. E' bello vedere come la solidarietà in età scolare è vista come valore aggiunto, con gli occhi teneri dell'innocenza dei ragazzi. La sensibilità a quell'età è pura".

"Il progetto è poi di più ampio spessore - racconta Giusy De Vito, qui in veste di referente del progetto Ust a Novara -. La giornata rientra in un progetto a respiro nazionale ed europeo che vede poi una giornata di festa conclusiva a Trieste, dove la nostra città sarà rappresentata da una delegazione di studenti, insegnanti e amministratori. E dunque - spiega - organizzata su impostazione europea: ci saranno otto postazioni dove si svolgeranno otto dieverse attività e giochi. I giochi, ai quali potranno partecipare sia i ragazzi che i genitori, rievocheranno i giochi di una volta, del riciclo, semplici e stimolanti per la fantasia".

"Le scuole novaresi - precisa in chiusura l'assessore Patti - giocano in rete anche riguardo il progetto ambiente. Consapevoli di dover tenere i budget bassi, non volendo impegnare ulteriormente Assa, abbiamo predisposto, creando un momento di impegno civile e di resposabilità ambentale, che siano i reponsabili delle scuole, insieme agli alunni impegnati nelle diverse attività, una volta finita la giornata, a rimettere a posto e a occuparsi della pulizia e del decoro delle piazze. Speriamo e confidiamo in una giornata soleggiata; così non fosse, gan parte delle attività dovranno essere rinviate al prossimo anno, poichè logisticamente non potrebbero trovare spazio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Violento scontro fra auto e motocicletta: morto un centauro novarese

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: dal 10 luglio niente più distanziamento su treni e bus

  • Incidente in tangenziale a Novara: motociclista finisce contro il guard rail

  • Cosa fare in città: gli eventi del fine settimana del 4 e 5 luglio

  • Stresa, si masturba davanti ai passanti: 26enne denunciato dai carabinieri

Torna su
NovaraToday è in caricamento