Blocca la metro per raccogliere 2 euro dai binari: novarese denunciato a Milano

A chiamare la polizia, il personale di Atm che ha assistito alla scena nei monitor della fermata Duomo

Foto da MilanoToday

Scende sui binari della metropolitana di Milano per recuperare una moneta da 2 euro e blocca la circolazione. Protagonista della vicenda è un 32enne del novarese, che è stato denunciato dalla polizia per interruzione di pubblico servizio.

E' successo nella serata di ieri, lunedì 16 settembre, alla fermata Duomo della metro M1. A chiamare la polizia è stato il personale Atm, che ha assistito alla scena nei monitor del sistema di videosorveglianza. L'uomo, già noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio e legati alla droga, è stato fermato dagli agenti con cui ha tentato di giustificarsi spiegando che non credeva di fare nulla di male.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mega incidente alle porte di Novara: scontro tra 7 auto, otto feriti

  • Novara, forte temporale con grandine su città e provincia

  • Elezioni comunali ad Arona, Monti è il nuovo sindaco

  • Arona: ha un malore mentre è a scuola, morto studente di 17 anni

  • Novara, ragazzino cade dal muro dell'Allea e precipita per 7 metri

  • Elezioni comunali 2020, tutti i risultati nel novarese e nel Vco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento