Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Sicurezza sui treni: Trenord lancia "Safe&quiet in board", la carrozza sicura

Siglata la convenzione tra Trenord e polizia di Stato per garantire maggiore sicurezza a chi viaggia. Il progetto interessa anche il suburbano S6 e i pendolari novaresi

Più sicurezza sui treni: sui convogli Trenord arriva la "Safe&quiet on board", la carrozza sicura. Si tratta di una vettura, situata al centro del treno, dotata di telecamere di sorveglianza e di tre pulsanti di emergenza. In caso di necessità i pendolari potranno chiedere l'intervento del personale premendo uno dei pulsanti Sos presenti nella carrozza. Una volta avvenuta la chiamata, nella cabina di guida squilla un citofono e una spia indica al macchinista il settore dal quale arriva l’allarme; sul cruscotto di guida sono anche visibili le immagini live dell’impianto tvcc.

La prima carrozza sicura è entrata in servizio ieri mattina: per il momento è un progetto pilota, ma se l'iniziativa sarà apprezzata la vettura sarà installata su tutte le linee, compreso il suburbano S6 utilizzato anche dai pendolari novaresi. "Entro la fine dell'anno - ha spiegato l'amministratore delegato di Trenord Cinzia Farisè - doteremo trenta convogli della carrozza 'Safe&quiet'. Se l'iniziativa verrà apprezzata implementeremo la carrozza su altre linee".

Sempre per garantire la sicurezza e la tranquillità di chi viaggia e di chi lavora sui treni, Trenord ha inoltre firmato una convenzione con la polizia di Stato. Tre gli aspetti principali dell’intesa: scambio delle informazioni in tema di sicurezza, dotazioni tecnologiche a supporto dell’attività delle pattuglie Polfer ed una collaborazione più stretta per orientare al meglio i servizi di polizia nonché per prevenire e contrastare la commissione di reati a bordo dei treni.

La convenzione interessa tutte le linee Trenord, compresa la S6 da Novara a Pioltello-Treviglio, e prevede in particolare: la costituzione di un Comitato territoriale mensile come momento di condivisione delle informazioni Polfer e Trenord, per l’analisi dei dati e l’elaborazione congiunta di mirate strategie di contrasto ai fenomeni criminosi in ambito ferroviario; lo svolgimento da parte della Polfer, in relazione ai propri compiti istituzionali, di mirati servizi di scorta nell’ambito dei trasporti Trenord, con il fine prioritario di tutelare la sicurezza dei viaggiatori e del personale ferroviario; il supporto in termini di dotazioni tecnologiche (telefoni, hardware e software) per il potenziamento dei servizi di sicurezza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza sui treni: Trenord lancia "Safe&quiet in board", la carrozza sicura

NovaraToday è in caricamento