Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Maggiore, il Centro Sla dell'ospedale si rinnova

Nuovi arredi e aria condizionata per l'ambulatorio e la sala d'attesa del centro di cui è responsabile la dottoressa Letizia Mazzini. Gli interventi sono stati realizzati grazie al Lions Club Novara Host, ad Aisla e alla Fondazione Bpn

Il taglio del nastro del Centro Sla rinnovato

Nuovi arredi e comfort per il Centro Sla dell'ospedale Maggiore di Novara. Il Lions Club Novara Host ha infatti effettuato una donazione a favore dell'associazione Aisla, con il contributo della Fondazione Bpn, per rinnovare i locali del centro e renderli più confortevoli, sia per i pazienti che per le loro famiglie.

L'ambulatorio e la sala d'attesa del Centro Sla, di cui è responsabile la dottoressa Letizia Mazzini, sono stati "rinnovati". Le pareti sono state tinteggiate, sono stati sostituiti alcuni elementi dell'arredamento ed è stato acquistato l'impianto di condizionamento.

Il Centro Sla di Novara nasce nel 2004 come centro di assistenza e di ricerca clinica nell'ambito della struttura compressa a direzione universitaria Neurologia diretta dal professor Roberto Cantello. Attualmente rappresenta un punto di riferimento nazionale ed internazionale per la diagnosi, la cura e la ricerca delle malattie del motoneurone.

Nel centro ogni anno vengono visitati più di 200 nuovi pazienti, provenienti da tutte le regioni italiane e da alcuni Paesi europei, per nuova diagnosi o per conferma diagnostica. Tutto il personale del centro prende in carico non solo la malattia del paziente, ma anche tutte le problematiche personali e familiari che essa comporta. Alla cura, poi, si affianca la ricerca scientifica, per cercare di dare risposte multidisciplinari a questa malattia degenerativa.

Gli interventi sono stati realizzati allo scopo di rendere gli spazi più accoglienti ed organizzati per i pazienti del centro e i loro familiari. Il service è stato organizzato in occasione del sessantesimo anniversario della fondazione del Lions Novara Host, attualmente presieduto dal dottor Gianfranco Quaglia.

Alla stessa dottoressa Letizia Mazzini, già nominata novarese dell’anno, è stato assegnato il premio Melvin Jones, intitolato al fondatore del Lions Club International, e che viene tradizionalmente attribuito ogni anno ad un socio Lions o ad una personalità che nel territorio si è distinta per particolari meriti. Giovedì 25 maggio, la dottoressa Mazzini verrà premaita presso il Club Unione di Novara, per gli eccellenti risultati ottenuti in Italia e nel mondo come ricercatrice nell'ambito della sclerosi laterale amiotrofica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maggiore, il Centro Sla dell'ospedale si rinnova

NovaraToday è in caricamento