Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

All'asilo solo se vaccinati, il Piemonte va verso l'obbligo di legge

L'argomento, caro all'assessore Saitta, verrà affrontato la prossima settimana

Immagine di repertorio

Bambini all'asilo solo se vaccinati. La Regione Piemonte prosegue il lavoro sulla legge che rende obbligatorie le vaccinazioni per i piccoli da 0 a 5 anni che frequentino le scuole dell'infanzia e in generale tutti i servizi a loro dedicati.

Dell'argomento si discuterà in Consiglio, con ogni probabilità la prossima settimana, nonostante qualche resistenza del Movimento 5 Stelle. Davide Bono, vicepresidente della commissione Sanità ha chiesto infatti a Saitta il rinvio della discussione, richiesta che non verrà accolta.

L'assessore Saitta, che è anche coordinatore fra le regioni, non ha mai nascosto di essere favorevole al pugno di ferro sulle iscrizioni scolastiche proprio per invertire la pericolosa tendenza che sta prendendo campo e che vede aumentare i casi di bambini non vaccinati. Una scelta che contribuisce al calo di copertura vaccinale - la cosiddetta immunità di gregge - mettendo in pericolo quei bambini che, per svariati motivi, non possono essere vaccinati.

Durante lo scorso anno il vaccino morbillo-parotite-rosolia è stato effettuato dal 91% dei bambini per il primo richiamo, dall'89% per il secondo: ben lontano da quel 95% che garantisce l'immunità di gregge. E negli ultimi mesi si sono verificati 568 casi di morbillo con circa 200 casi di complicazioni serie, tra cui anche la polmonite.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All'asilo solo se vaccinati, il Piemonte va verso l'obbligo di legge

NovaraToday è in caricamento