Cronaca

Olimpiadi Londra 2012: in tavola tutti i sapori piemontesi

Ai giochi olimpici inglesi si mangerà e si berrà piemontese, e si scopriranno le bellezze turistiche del territorio. I menù giornalieri e le cene proporranno piatti tipici della tradizione della regione

Il Piemonte sbarca alle Olimpiadi di Londra.

Ai giochi olimpici inglesi, infatti, si mangerà a si berrà piemontese, mentre si scopriranno le bellezze turistiche del territorio. I menù giornalieri per gli ospiti e gli atleti sponsorizzati da Nike, e le cene ristrette per i clienti vip di tutto il mondo proporranno piatti tipici della tradizione della regione. Sarà inoltre allestito uno spazio dedicato all'esposizione di materiale turistico delle più belle località piemontesi.

L'iniziativa è promossa dall'assessorato al Turismo della Regione, ed è organizzata dal Centro estero per l'internazionalizzazione. La gestione dello spazio food&beverage di Casa Nike è stata affidata allo chef piemontese Nicola Batavia, che ha già collaborato con la multinazionale per le  Olimpiadi di Torino 2006 e Pechino 2008. I consorzi di tutela del Gavi, del Brachetto d’Acqui, del Barolo e Barbaresco, inoltre, forniranno  gratuitamente i vini.

"Le alleanze con agroalimentare e sport - ha commentato l'assessore al Turismo Alberto Cirio - sono estremamente funzionali per la promozione turistica, due leve di attrazione sulle quali puntiamo spesso. Le Olimpiadi di Londra sono quindi un appuntamento immancabile, che ci consente di collaborare con un grande nome dello sport, che fornisce l’abbigliamento al 78% degli atleti partecipanti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olimpiadi Londra 2012: in tavola tutti i sapori piemontesi
NovaraToday è in caricamento