Cronaca Santa Rita / Via Aldo Maria Scalise

Omicidio di Santa Rita: ha confessato il presunto colpevole

Sarebbe Nicola Sansarella, 40enne novarese, l'assassino di Andrea Gennari, il cui cadavere è stato ritrovato nelle campagne di Santa Rita. L'omicidio sarebbe avvenuto al termine di una lite, forse scaturita per motivi legati al calcio

Sarebbe un 40enne novarese, Nicola Sansarella, l'assassino di Andrea Gennari, 44 anni, il cui cadavere è stato ritrovato nella mattinata di ieri nelle campagne di Santa Rita.

L'uomo, già noto alle forze dell'ordine per altri episodi di violenza, è stato fermato nella giornata di ieri dai carabinieri e interrogato dal Pm Olimpia Bossi. Alla fine avrebbe confessato l'omicidio dell'amico, con cui lunedì sera avrebbe trascorso la serata per guardare la partita del Novara Calcio in un locale della zona. Al termine dell'incontro, poi, forse a causa del troppo alcool assunto, tra i due sarebbe scoppiata una lite, terminata con la morte di Gennari, probabilmente ucciso a calci e pugni e finito con un oggetto contundente, forse un bastone.

Dopo l'omicidio, l'occultamento del cadavere dell'amico nell'area verde della zona di via Scalise; ad aiutarlo, quasi certamente, un complice.

Le indagini dei carabinieri, partite nella serata di mercoledì dopo che la madre di Gennari ne aveva denunciato la scomparsa, hanno subito indirizzato i militari dell'Arma sulle tracce di Sansarella, ma cosa sia realmente accaduto è ancora da chiarire.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Santa Rita: ha confessato il presunto colpevole

NovaraToday è in caricamento