Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Omicidio del piccolo Leonardo, il video del fermo della madre e del compagno

 

Ormai non c'è dubbio: il piccolo Leonardo Deini Russo è stato ucciso.

"Leonardo massacrato di botte": i risultati dell'autopsia

La madre, Gaia Deini Russo, 22 anni, e il compagno di lei, Nicola Musi, 23 anni, sono stati fermati nella serata di venerdì 24 maggio dopo i risultati dell'autopsia, da cui è risultato chiaro che il piccolo è stato violentemente picchiato.

Le accuse per la madre e il suo compagno

I due inizialmente hanno raccontato che il bimbo, la mattina di giovedì 23, era caduto dal lettino. Per il piccolo, di soli 20 mesi, i soccorritori del 118 hanno potuto fare poco: è arrivato in ospedale già privo di vita. Dagli esami del medico legale è parso però chiaro che Leonardo aveva subito violente percosse, che hanno lo hanno portato alla morte a causa di uno shock emorragico traumatico da scoppio del fegato, dovuto ad una compressione violenta, uno schiacciamento o un calpestamento, come ha spiegato il procuratore capo di Novara Marilinda Mineccia.

La madre si trova in una struttura protetta ai domiciliari, dato che è incinta, mentre il compagno è in carcere. Per loro le accuse sono di omicidio volontario pluriaggravato e maltrattamenti. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NovaraToday è in caricamento