Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Falsi incidenti e finti parenti malati di covid: arresti per truffa e perquisizioni nel novarese

Operazione della polizia, che interessa le province di Novara, Vercelli, Como e il territorio svizzero

 

Simulavano incidenti stradali o inventavano familiari in pericolo di vita a causa del Covid-19. La polizia di Novara sta eseguendo arresti e perquisizioni personali e locali, a Novara e in provincia, nei confronti di un’associazione a delinquere, a carattere transnazionale, dedita alla commissione di truffe aggravate nei confronti di persone anziane e vulnerabili.

L’attività di indagine, condotta dai poliziotti della Squadra mobile, ha accertato che il gruppo criminale, con sede logistica in Polonia e centrale operativa a Novara, si è reso responsabile di oltre 50 truffe nelle province di Novara, Vercelli, Como e in territorio svizzero.

Le truffe venivano realizzate con il noto metodo del "Caro Nipote": le vittime venivano contattate dai truffatori che simulavano incidenti inesistenti o familiari in pericolo di vita per coronavirus per chiedere loro soldi e gioielli.

Potrebbe Interessarti

Torna su
NovaraToday è in caricamento