rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca

Operazione "White Sugar": in manette il "chimico"

E' stato arrestato dai finanzieri del comando provinciale di Torino a Santo Domingo, con l'aiuto dell'Interpol. La stessa inchiesta aveva portato all'aresto di una ventina di persone, tra cui anche alcuni novaresi

E' stato arrestato a Santo Domingo il "chimico", uno dei personaggi coinvolti nell'inchiesta delle Fiamme Gialle "White Sugar", che nei mesi scorsi aveva portato all'arresto di una ventina di persone, tra cui anche alcuni novaresi accusati di traffico internazionale di droga. La base dell'attività illecita, infatti, si trovava a Galliate.

Il "chimico", così chiamato perchè le sue competenze nella lavorazione della pasta di coca erano ineguagliabili, è stato arrestato dai finanzieri del comando provinciale di Torino a Santo Domingo, con l'aiuto dell'Interpol.

Il suo vero nome è Raul Conforti, 39 anni; era latitante dal gennaio scorso, quando il nucleo di polizia tributaria di Torino aveva fatto scattare l'operazione "White sugar". Ora, è toccato a Raul Conforti, verso il quale la direzione distrettuale antimafia della procura di Torino aveva emesso un provvedimento di custodia cautelare in carcere per l'importazione di partite di cocaina purissima per un totale di oltre 32 chili.

Oltre al suo arresto, le Fiamme gialle hanno, altresì, sequestrato una parte della villa a tre piani nei dintorni di Busalla, di cui era comproprietario insieme alla moglie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione "White Sugar": in manette il "chimico"

NovaraToday è in caricamento