Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca Via Nino Oxilia

Novara ricorda: il Parco di via Oxilia intitolato a Francesco Caldara

Sabato mattina un'emozionante cerimonia alla presenza della figlia Greta, e di numerose autorità e tanti cittadini. Bosio: "Questo parco è un simbolo di pace e comunità, il luogo di ricordo di un nostro concittadino"

Novara ricorda e saluta Francesco Caldara. Con una toccante ed emozionante cerimonia, sabato mattina il parco di via Oxilia è stato intitolato al novarese che ha perso la vita, nel marzo dello scorso anno, nell'attentato terroristico al Museo del Bardo di Tunisi.

L'idea di dedicare l'area verde alla memoria di Caldara si deve a comitato cittadini di Santa Rita, che ha promosso l'iniziativa. "Dopo quel tragico giorno - ha commentato Massimo Bosio - abbiamo fatto una riflessione e abbiamo pensato che quest'area verde potesse essere il luogo di ricordo di un nostro concittadino, che questo parco potesse diventare simbolo di pace e comunità, e non di odio. Con la cerimonia di oggi vogliamo perpetrare la memoria e il ricordo, per stare vicino a chi soffre e non dimenticare".

Alla cerimonia ha preso parte anche la figlia di Caldara, Greta; presenti anche il sindaco e alcuni assessori comunali, oltre alle autorità e a tanti cittadini. "Con la cerimonia di oggi - ha detto Andrea Ballarè - vogliamo ricordare Francesco Caldara e i motivi per cui è mancato".

Prima della scopertura della targa, si sono susseguiti alcuni momenti artistici curati dai ragazzi del progetto comunale "La Comune Arte" e dal coro "Mani Bianche", conclusi dal lancio di palloncini bianchi che hanno portato in cielo un messaggio per Francesco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara ricorda: il Parco di via Oxilia intitolato a Francesco Caldara

NovaraToday è in caricamento