rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca

Pendolari: "Sulla Domodossola-Arona-Milano caldo a 40°"

Replica a Trenord. Ritardi all'ordine del giorno. Chiesta l'apertura di un tavolo di cooperazione

I pendolari della linea ferroviaria Domodossola-Arona-Milano e Arona-Novara hanno replicato alla nota di Trenord dei giorni scorsi, in cui si parlava di alcuni treni soppressi a causa del mancato funzionamento dell'aria condizionata e di come, comunque, la soglia di puntualità sia rimasta dell'82%.

In una nota, pubblicata sulla pagina Facebook del comitato, lo stesso replica: "Il Comitato ha analizzato tre giorni: il 6.7.2015 (inizio del grande caldo), il 17.7.2015 ed il 20.7.2015. In qusti tre giorni hanno viaggiato circa 150 treni e di questi nessuno è stato soppresso, mentre su altre linee Trenord è intervenuta temendo dei malori".

"Prendiamo atto  ci chiediamo: perchè noi pendolari della Domodossola-Arona-Milano dobbiamo comunque viaggiare in queste condizioni ai limiti della sopravvivenza ? - prosegue la nota - Sulla quasi totalità dei convogli della nostra tratta, l'aria condizionata è assente o non funzionante, i finestrini sono bloccati ed all'interno si rasentano temperature di circa 39/40 gradi.  Siamo tutti pendolari ma soprattutto siamo tutte persone e come tali andiamo rispettate"

Il Comitato, inoltre sottolinea come, i ritardi siano sempre all'ordine del giorno. "Nel mese di giugno 2015 la puntualià della Domodossola-Arona-Milano si è attestata attorno al 63%, ben lontana da quella soglia minima di puntualità dell'82%".

E conclude, chiedendo ancora un'assunzione di  responsabilità a Trenord e l'apertura di un tavolo di cooperazione: "I pendolari possono condividere la sussistenza della oggettiva ondata di caldo, ma non comprendono  non possono comprendere perchè esistano pendolari di serie A e pendolari di serie B. Dei 41 nuovi convogli, nessuno è stato assegnato alla nostra tratta. La soluzione non è e non può essere quella di sopprimere i treni a causa del grande caldo. La soluzione è che Trenord si assuma le proprie responsabilità, aprendo un tavolo finalizzato alla cooperazione fra tutte le forze in campo"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pendolari: "Sulla Domodossola-Arona-Milano caldo a 40°"

NovaraToday è in caricamento