Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Novaresi dell'Anno 2013: resi noti i nomi, ed è subito polemica

Ad intervenire sulla questione è Carlo Migliavacca, cittadino di Lumellogno: "Mi domando come sia stato possibile l'arrivare a nominare i Novaresi dell'Anno senza nemmeno aver prima regolarizzato il Regolamento specifico"

Novaresi dell'Anno 2013: "I morti non portano voti!".

E' questo il commento di Carlo Migliavacca, cittadino residente a Lumellogno, riguardo i quattro nomi dei novaresi che riceveranno quest'anno l'ambito e importante riconoscimento.

"Mi domando come sia stato possibile - ha dichiarato Migliavacca - l’arrivare a nominare i Novaresi dell’Anno senza nemmeno aver prima regolarizzato il Regolamento specifico che, all’articolo 4 enuncia 'I nomi dei cittadini premiati sono scelti dalla Giunta comunale sulla base di una rosa proposta dal Comitato per il Novarese dell’Anno', e all’articolo 5 elenca questo 'Comitato', formato da sindaco o suo delegato, presidente Ain, presidente del comitato provinciale del Coni, presidente della Camera di Commercio, dirigente dell'Ufficio scolastico provinciale, e dai direttori di Corriere di Novara, La Stampa, L’Azione, Tribuna Novarese, Novara Oggi, Radio Azzurra, Punto Radio 96, Video Novara e Altaitalia TV".

"E proprio quest’ultima (Altaitalia TV) - ha proseguito Migliavacca - ha chiuso i battenti più di un anno fa; quindi, per regolarità, il regolamento doveva essere modificato ed eventualmente aggiornato, andando ad aggiungere anche le altre Testate novaresi attive sul nostro territorio. Tutto questo, beninteso, se detto regolamento venisse rispettato. Purtroppo, così non è stato. Chissà mai perché, invece, sindaco, Giunta e Consiglio comunale si affrettano a trasmettere agli organi di informazione esclusi i loro comunicati stampa, nella speranza della più ampia divulgazione. Veramente inconcepibile. Già, dimenticavo: per fare propaganda si devono utilizzare tutti i mezzi a disposizione. Di più, dovendo modificare l’articolo 5 di detto regolamento, si sarebbe potuto aggiungere un altro articolo che permettesse di attribuire il riconoscimento 'alla memoria' anche a quelle persone 'meritevoli' che ci hanno lasciato nel corso, almeno, dell’ultimo anno".

"Il realizzare quanto da me proposto - ha aggiunto Carlo Migliavacca in merito al regolamento - sarebbe parso troppo corretto e non si sarebbe potuto attribuire il riconoscimento a qualcuno particolarmente 'legato' al carrozzone di chi governa 'pro tempore' il Comune di Novara. Sia ben chiaro che non voglio assolutamente sminuire i meriti dei nominati, ma mi sembra corretto che l’amministrazione novarese mantenga un alto profilo e non svilisca questo riconoscimento, istituito per premiare quei cittadini che abbiano particolarmente illustrato, con le loro opere, la città di Novara 'nei più diversi campi delle attività imprenditoriali, scientifiche, culturali, sportive, sociali, ecc.'. Io vorrei che fosse allargato il campo e non mi limiterei a circoscrivere gli atti alla sola città di Novara, ma sarebbe più opportuno e giusto il parlare di Comune di Novara. Per tutti i novaresi, poi, sarebbe molto curioso, interessante e 'trasparente' il conoscere tutti i nomi della 'rosa' proposti dal Comitato; solo i nomi e non chi li ha proposti".

"Mentre scrivo queste righe - ha concluso Migliavacca - apprendo della nomina dei Novaresi dell’Anno per il 2013: sono ben quattro! Ma come? Il regolamento all’artico 3 dispone che 'Il premio viene assegnato ad un numero di cittadini non superiore a tre, e di norma non ripetibile'. Il 9 ottobre avevo scritto al sindaco e a tutti i signori del Comitato proponendo l’attribuzione del premio 'alla memoria' a Maria Giovanna Giudice (medaglia di bronzo al Merito Civile) e all’amico di tutti i novaresi Giorgio Balossini (vice presidente Ana - fondatore e presidente dello Juventus Club cittadino. Mi è stato risposto che il regolamento non prevede 'attribuzioni alla memoria'; bene, ora mi domando se lo stesso regolamento possa essere calpestato con l’attribuzione a quattro persone del premio. A questo punto potevano benissimo attribuirne sei".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novaresi dell'Anno 2013: resi noti i nomi, ed è subito polemica

NovaraToday è in caricamento