Cronaca

Pozzo esplorativo di Carpignano, Eni ritira il progetto... ma per ora

Stop alle esplorazioni nel comune novarese. Barini: "Una vittoria per i cittadini, ma serve un'immediata scelta politica per evitare altre trivellazioni

La mobilitazione dei cittadini e di alcune forze politiche all’interno delle Istituzioni ha portato buoni frutti ed Eni ha deciso di abbandonare il procedimento attualmente in corso per realizzare un pozzo esplorativo per la ricerca di idrocarburi a Carpignano Sesia.

"Il passo indietro di Eni - ha commentato il coordinatore degli Ecologisti Democratici Fabrizio Barini - è una bellissima notizia che premia l'impegno dei cittadini di Carpignano che con coraggio si sono battuti contro questo progetto. Una missione che sembrava impossibile, ma che grazie a tanti sforzi congiunti è diventata realtà. Ora, non si perda tempo, e la politica prenda tutte le misure necessarie affinché la provincia di Novara non possa essere oggetto di altri interventi di coltivazione di idrocarburi. Gli Ecodem si sono schierati da subito a fianco del Comitato Dnt e continueranno a tenere alta l'attenzione per la difesa del territorio. Il futuro del Novarese si deve basare sulla bellezza del paesaggio, delle eccellenze agroalimentari e sulla greeneconomy. Non sui combustibili fossili e le discariche di rifiuti".

Una presa di posizione quanto mai necessaria quella richiesta dagli Ecodem, infatti nel documento fatto pervenire da Eni viene  anche ventilato quali saranno i passi successivi al ritiro della richiesta, per la quale si attendeva un pronunciamento definitivo della Regione Piemonte: "Tale decisione - si legge nella comunicazione di Eni con cui viene annunciato il ritiro - è motivata dall'intenzione della scrivente di presentare, entro un anno, un nuovo progetto di perforazione del pozzo esplorativo che abbia maggiore flessibilità in termini di ubicazione di superficie, con la finalità di allontanarsi ulteriormente dalle zone abitate e da quelle ritenute più sensibili da un punto di vista idrogeologico, naturalistico e sociale. Tale progetto includerà anche la valutazione di tecnologie idonee a ridurre le  tempistiche di esecuzione del pozzo e conseguentemente i tempi di presenza dell'impianto di perforazione sul territorio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pozzo esplorativo di Carpignano, Eni ritira il progetto... ma per ora

NovaraToday è in caricamento