rotate-mobile
Cronaca

Dal 19 al 27 novembre una settimana di attenzione all'ambiente

E' stata presentata questa mattina, alle ore 12 presso la sala del Consiglio comunale, la Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti, a cui ha aderito quest'anno anche il Comune di Novara

Sono numerose le iniziative messe in moto dall'amministrazione comunale di Novara nell'ambito della Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti.

Questa mattina l'assessore all'Ambiente Giulio Rigotti e l'assessore all'Istruzione Margherita Patti hanno presentato gli appuntamenti e i progetti inerenti alla campagna di comunicazione ambientale della Commissione Europea, con l'obiettivo di sensibilizzare le istituzioni e i consumatori sulle strategie e le politiche di limitazione della produzione dei rifiuti.

"Si tratta di un progetto - ha commentato l'assessore Rigotti - che in alcuni casi potrà continuare anche al termine della settimana. Ringrazio il gruppo dei supermercati della grande e media distribuzione che hanno collaborato con noi all'iniziativa e con i quali, anche grazie all'aiuto dei volontari di Legambiente, sabato prossimo distribuiremo gratuitamente ai cittadini le borse per la spesa riutilizzabili e i sacchetti biodegradabili. Il progetto riguarderà anche le scuole del quarto Circolo, nelle quali per un mese sarà distribuita acqua in brocca, anzichè nelle classiche bottigliette, permettendo di risparmiare così circa 3mila bottiglie in un mese".

Tra le iniziative in programma rientrano in questa settimana: un'azione rivolta ai direttori o gestori dei supermercati per promuovere il più possibile la vendita di prodotti senza imballaggio e a minor impatto ambientale; l'azione di sensibilizzazione con le farmacie comunali per promuovere la vendita di pannolini biodegradabili o lavabili, attraverso una riduzione del costo e la distribuzione gratuita di kit di prova durante la settimana; una campagna di sensibilizzazione rivolta ai commercianti del Mercato coperto comunale e al pubblico per la promozione di prodotti senza imballaggio e per l'uso di borse riutilizzabili o biodegradabili.

Da parte dell'amministrazione, invece, l'impegno sarà quello di utilizzare acqua dell'acquedotto comunale, tramite gli appositi erogatori, per le sedute di Giunta, del Consiglio comunale e della Commissioni, al fine di eliminare le bottigliette di plastica. Con Novamont, inoltre, saranno distribuiti gratuitamente 10mila sacchetti per rifiuti organici: un incentivo per fare meglio e di più la raccolta differenziata.

"Il risparmio più grande di bottiglie di plastica - ha aggiunto Rigotti - si avrà grazie alla società Acqua Novara Vco Spa, che installerà in città quattro 'Case dell'acqua', in altrettante aree del Comune. Oggi stiamo definendo gli allacciamenti e le strutture saranno installate in via Monte San Gabriele, nel quartiere di Sant'Agabio, nella piazza del Mercato Vela in via Beltrami e in largo Alpini".

E le inziative riguarderanno anche la scuola e gli studenti novaresi. Come ha ricordato l'assessore Patti: "Iniziative di questo tipo non possono che partire dalle scuole, dove bisogna diffondere un messaggio educativo e creare una nuova cultura di rispetto ambientale e un nuovo modo di vivere. E' nelle scuole che possiamo creare le basi affinchè vengano cambiate le abitudini nei nostri istituti; per ora si parte con un mese presso le strutture del quarto Circolo, ma in futuro si spera di poter coprire tutto l'anno e tutte le scuole del territorio cittadino".

Sarà, infine, realizzata dal Comune anche una specifica campagna informativa tramite manifesti, locandine e volantini. Sponsor delle iniziative novaresi sono Assa, Consorzio di Bacino del Basso Novarese, Pharma Novara, Novamont, Carrefour, Acqua Novara Vco, Legambiente.

"Purtroppo - ha concluso Rigotti - ci sono ancora molte zone della città che hanno problemi di rifiuti sulle strade, ma stiamo intervenendo per cercare di risolvere le diverse situazioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal 19 al 27 novembre una settimana di attenzione all'ambiente

NovaraToday è in caricamento