rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca

PerCorpi visionari: un nuovo progetto per comunicare cultura

L'iniziativa, artistica e di formazione, è stata presentata al Piccolo Coccia. Al centro di tutto ci sono l'espressione del corpo e la danza, che renderanno protagonista il territorio in un percorso lungo 25 mesi

E' stato presentato questa mattina, mercoledì 10 luglio, al Piccolo Coccia "PerCorpi Visionari", il progetto divulgativo dei codici della danza e della performance contemporanea, risultato vincitore del bando 2012 su Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia -Svizzera 2007-2013. L'iniziativa vede capofila italiano la Fondazione Teatro Coccia di Novara e capofila svizzero la Fondazione La Fabbrica di Losone; i partner italiani di progetto sono Associazione Didee - arti e comunicazione di Torino, Associazione LIS Lab Performing Arts di Meina (Novara), Coorpi - Coordinamento Danza Piemonte di Torino. L’Associazione LitroCentimetro di Bellinzona è, invece, il partner svizzero.  

Il progetto, ideato da Mariachiara Raviola, Antonella Cirigliano (direttrici artistiche) e dal project manager Lucia De Rienzo, a cent’anni dalla prima Scuola Estiva delle Arti di Rudolf Von Laban a Monte Verità, si svilupperà nell’arco di due anni tra Novara, Meina (NO), Torino, Losone, Bellinzona, Lugano e Ascona, e intende costruire un’offerta diversificata che integra la cultura della danza, della performance contemporanea e della sensibilità ambientale.

"Obiettivo del progetto - ha commentato Lucia De Rienzo - è quello di offrire un'alfabetizzazione alla danza, per gettare il seme di quel processo conoscitivo delle realtà già attive sui due territori, quello novarese e quello svizzero, e per poter fare di queste aree il polo di attrazione e incubazione delle arti dell'espressione del corpo e della danza".

"Questa iniziativa - ha sottolineato l'assessore alla Cultura del Comune di Novara Paola Turchelli - è, per la Fondazione Coccia, un'altra scommessa, un'altra sfida in questa stagione del coraggio. E' un elemento molto importante per il nostro teatro, come luogo di elaborazione culturale, e per l'intera città. Il nostro obiettivo resta sempre quello di creare un grande sistema culturale per tutto il territorio. Vogliamo una nuova stagione, in cui la cultura sia il petrolio del nostro Paese. E oggi (mercoledì 10 luglio, ndr) questa piccola scommessa parte proprio da Novara".

Il progetto ha preso il via già questo lunedì, con il Villaggio d'artista a Meina. Esperienza che terminerà sabato 27, e che si tiene nella cornice dei bellissimi luoghi del Lago Maggiore, tra il Museo di Villa Faraggiana, i giardini e il lago, a cura di Associazione LIS Lab Performing Arts: una residenza comunitaria per artisti e performer a cui la cittadinanza e il pubblico possono avere accesso e assistere a laboratori e spettacoli.

Il programma è articolato in più sezioni: una finestra è dedicata alla formazione e a laboratori condotti da artisti di fama internazionale (8 - 26 luglio); mentre una seconda coinvolgerà il pubblico nella progettazione di sculture, installazioni, performance e danze site specific.

Nei giorni 25, 26 e 27 luglio, dalle ore 17 alle 22, il Villaggio diventerà un vero luogo di attività esperienziali. Si aprirà completamente al pubblico che potrà prendere parte alla creazione di sculture, istallazioni, performance, danze e progetti degli artisti in residenza. Le iniziative saranno rivolte a bambini, giovani e adulti. Non si tratta di un festival, ma di un vero percorso formativo.

La programmazione di PerCorpi Visionari prosegue a Torino, mercoledì 17 luglio dalle ore 21 ai Cantieri OGR Officine Grandi Riparazioni di Corso Castelfidardo 22. Associazione Didee, in concomitanza col Festival La Piattaforma teatrocoreografico, si propone di accrescere la relazione transfrontaliera coinvolgendo artisti dei paesi partner di progetto. La scelta si è concentrata sul coreografo italiano Raffaele Irace e sullo svizzero Filippo Armati, accomunati a Laban dallo stesso interesse verso la dimensione del movimento secondo le più innovative ricerche della fisica.

"Portiamo a Novara e sul territorio - ha commentato la direttrice artistica del Coccia Renata Rapetti - la possibilità di avere un'esperienza di formazione per due anni, con artisti internazionali, oltre a spettacoli, danza e tanta cultura".

Ad agosto l’appuntamento è a Losone in Svizzera, dove dall’8 all’11 si svolgerà il Dance Camp: una summerclass di tecnica e creazione di danza per ballerini professionisti, a cura di Fondazione La Fabbrica e LitroCentimetro. Sempre in Svizzera si svolgono due importanti appuntamenti ad ottobre 2013. Il primo sabato 5, a cura di Fondazione La Fabbrica e LitroCentimetro: una serata evento PerCorpi Visionari in concomitanza col Performa Festival.

Momento centrale del progetto è il Laban Event 2013, in calendario dal 10 al 13 ottobre al Monte Verità di Ascona, organizzato da Con_Creta, con la partecipazione di Coorpi e il sostegno della Fondazione Monte Verità. Nel 2013 ricorre il centenario della prima Scuola Estiva per le Arti di Rudolf Von Laban al Monte Verità, luogo conosciuto negli ambiti della danza, del teatro e delle terapie espressive europee e mondiali come sito di ricerca e di studio. Per celebrare questo centenario si incontreranno ricercatori e studiosi di fama internazionale come Valerie Preston Dunlop (UK), Eugenia Casini Ropa (IT) Peggy Hackney (US), Claudia Rosiny (CH), Alessandro Pontremoli (IT), Evelyn Doerr (DE), Rosa Maria Govoni (IT), per presentare al pubblico e ai partecipanti gli orientamenti che si sono sviluppati a partire dalle scoperte di Rudolf Laban.

Accanto agli eventi, spazio ai workshop e alle attività formative tenuti da professionisti che vantano esperienze con i più visionari coreografi del nostro tempo, in diretta discendenza con Laban. Tra ottobre e dicembre, nel novarese, Didee e LIS Lab propongono laboratori aperti a danzatori, scuole di danza e dell'obbligo con l'intento di nutrire una nuova generazione di appassionati alla danza. Frutto del percorso laboratoriale con i bambini, sul tema del rapporto dell'Uomo e della natura attraverso la danza, Didee allestirà a dicembre anche uno spettacolo pensato per un pubblico di giovanissimi e le loro famiglie.

Ancora Novara protagonista di progetti di formazione grazie ai laboratori previsti per febbraio 2014, tenuti da Raffaella Giordano e Danio Manfredini sul tema del linguaggio del corpo tra danza e percorso d’attore, a cura di Associazioni Didee e LIS Lab. I laboratori sono rivolti a scuole di danza e performer professionisti.

A marzo nel Teatro Coccia di Novara un grande evento di divulgazione della danza con workshop a cura di danzatori professionisti e incontri con il pubblico in occasione dell’allestimento di Open del coreografo statunitense Daniel Ezralow (22 – 23 marzo 2014).

Tra il Piemonte e il Canton Ticino da aprile 2014 ancora workshop, incontri e progetti divulgativi, legati al tema della natura e della convivenza sociale, con artisti provenienti dai territori partner, in preparazione al secondo grande evento sorpresa del 2014 che si svolgerà al Teatro Coccia.

Finanziato dal Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia Svizzera 2007-2013 su Fondo FESR e da Regione Piemonte e Canton Ticino, PerCorpi Visionari si avvale inoltre del sostegno di Fondazione Piemonte dal Vivo e Fondazione Monte Verità di Ascona.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PerCorpi visionari: un nuovo progetto per comunicare cultura

NovaraToday è in caricamento