Gli studenti novaresi navigano più veloce: prosegue "Scuole in rete"

Altri istituti della città hanno aderito al progetto. E intanto il Comune di Novara diventa Incubatore d'impresa

Prosegue con altre adesioni lo sviluppo del progetto "Scuole in Rete".

Il Comune di Novara, Servizio sviluppo informatico e statistica, la Provincia, le scuole novaresi e il Consorzio Topix di Torino, hanno siglato ormai da un anno questo accordo che offre una opportunità storica agli istituti della città.

Con il progetto "Scuole in Rete"”, infatti, il Comune di Novara ha messo a disposizione delle scuole cittadine la propria rete costituita da cavi in fibra ottica.

In questo modo sono state garantite già dal 2014 le prestazioni della banda larga (un giga byte di potenza) agli Istutiti Omar, Fauser e Nervi senza costi per l’amministrazione. E’ recente l’adesione anche di Mossotti, Salesiani San Lorenzo ed Istituto Comprensivo Margherita Hack, mentre prossimamente entreranno a far parte di “Scuole in Rete” l'Istituto professionale filos e la scuola dell’infanzia Agazzi.

A fianco di questa azione, il Comune di Novara ha perseguito la propria vocazione di Incubatore di impresa siglando un accordo con la ditta Oneman srls di Novara che gestirà il collegamento delle scuole novaresi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oneman è autorizzata all’utilizzo delle infrastrutture di rete in fibra ottica dedicate alla interconnessione alla rete comunale in fibra ottica da parte delle scuole che hanno richiesto di avvalersi del progetto, utilizzandole esclusivamente per le attività didattiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto a Novara: è morto Renato Stella

  • Coronavirus, la richiesta dei medici agli avvocati: "Fermate la pubblicità delle consulenze gratuite per azioni contri i dottori"

  • Coronavirus, le previsioni: quando potrebbero azzerarsi i contagi a Novara e in Piemonte

  • Coronavirus: in Piemonte 29 nuovi decessi, 38 pazienti guariti e altri 144 “in via di guarigione”: i casi totali sono 7.228

  • Coronavirus, 6.708 casi in Piemonte: 46 nuovi decessi e 32 persone guarite

  • "I malati di coronavirus potrebbero essere curati a casa, ma non ci sono i farmaci". Il racconto di un medico di base novarese

Torna su
NovaraToday è in caricamento