rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca

Novara, riqualificare il centro storico per sostenere il commercio

E' questo l'obiettivo del Programma di qualificazione urbana messo a punto dal Comune, con il quale l'amministrazione partecipa ad un bando regionale. Un progetto da 400mila euro che vuole valorizzare il commercio urbano

Un centro storico "più bello" per un commercio "più vivo".

Con il Programma di qualificazione urbana, il Comune di Novara punta a valorizzare il centro storico e il commercio di vicinato.

E' questo, infatti, l'obiettivo principale del Pqu messo a punto dalla Giunta Ballarè, con il quale l'amministrazione partecipa ad un bando regionale per la valorizzazione del commercio urbano. Il progetto prevede diversi interventi: dal miglioramento dell'arredo urbano del centro storico ad una nuova (e più tecnologica) illuminazione pubblica, passando per il sostegno alle attività commerciali attraverso diverse azioni e con il diretto coinvolgimento delle associazioni di categoria.

"E' la prima volta che il Comune realizza un Pqu per la riqualificazione commerciale della città - ha commentato l'assessore al Commercio Sara Paladini -. L'obiettivo è quello di promuovere e riqualificare il centro storico e le vie del commercio naturale, adoperandoci per evitare nuove chiusure delle attività commerciali del centro. Sono infatti previste azioni specifiche per incentivare la riapertura di attività commerciali e contributi per i commercianti, oltre l'avvio di un tavolo di lavoro per lo sviluppo di azioni di comunicazione e fidelizzazione attraverso la creazione di un marchio unitario".

Il tutto, con una spesa pari a 400mila euro, di cui una parte (il 20%) finanziata dalla Regione Piemonte con un contributo a fondo perduto, qualora da Torino approvino il progetto, e la restante a carico del Comune.

"C'è la volontà - ha aggiunto Paladini - di realizzare comunque il progetto anche qualora la Regione non lo approvi".

Oltre al sostegno al commercio urbano e alle attività del centro, il progetto prevede anche azioni "più materiali" che interessano l'arredo urbano e l'illuminazione pubblica.

Per quanto riguarda l'illuminazione pubblica, sono previsti interventi per le vie centrali (corso Italia, corso Cavallotti, via Negroni, via Gaudenzio Ferrari, piazza Cavour, corso Cavour, corso Mazzini, via Rosselli, piazza Martiri), dove saranno completamente rifatti gli impianti di illuminazione di proprietà comunale, attraverso la sostituzione degli attuali apparati con sistemi di illuminazione a Led.

"La sostituzione dei vecchi punti luce con impianti a Led - ha commentato il vice sindaco Nicola Fonzo - permette una riduzione dei consumi, con un conseguente risparmio per il Comune, una maggiore sicurezza e una migliore tecnologia. Saranno infatti installati anche i cosiddetti pali intelligenti, dotati di telecamere e punti di accesso per la fibra ottica e che permettono di misurare pedoni e auto".

Per quanto riguarda l'arredo urbano, invece, il progetto prevede l'installazione di nuovi porta biciclette (più moderni e sicuri, che permettono di assicurare il telaio della bicicletta e non solo le ruote), nuove panchine e nuovi dissuasori di sosta. Il tutto per un costo di circa 100mila euro.

"La sostituzione dei porta biciclette - ha spiegato l'assessore all'Arredo Urbano Giulio Rigotti - rappresenta un'offerta di maggiore sicurezza alla ciclabilità; l'intervento si collega alla creazione di nuovi stalli per le due ruote nella zona della stazione".

"Un intervento - ha commentato il sindaco Andrea Ballarè - in linea con le azioni finora messe in campo da questa amministrazione, che ha come obiettivo la valorizzazione e lo sviluppo del centro storico, che è il centro commerciale naturale della città".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara, riqualificare il centro storico per sostenere il commercio

NovaraToday è in caricamento