rotate-mobile
Cronaca

Provincia, a Palazzo Natta la visita dei i bambini Saharawi

Grazie al contributo di associazioni, enti e privati è stato possibile ospitare sul territorio novarese, per circa un mese, una decina dei 230 bambini giunti in Italia

Sono stati ricevuti stamattina, giovedì 29 agosto, presso la sala consiglio della Provincia di Novara i bambini Saharawi in visita in Italia dal luglio scorso grazie al programma di accoglienza previsto da un accordo tra il Fronte Polisario, il Movimento di liberazione del Sahara occidentale e l’Associazione nazionale di solidarietà con il popolo saharawi (Ansps), che lo coordina, con l’approvazione del Comitato Minori Stranieri.

Grazie all'Associazione Amici del Lago, al Comune di Meina, all'Auser di Castelletto Ticino e di Borgomanero, alla Croce Rossa Italiana e al contributo di numerosi privati, è stato possibile ospitare sul territorio novarese per circa un mese una decina dei 230 bambini giunti in Italia.

Ad accoglierli, insieme al presidente della Provincia di Novara Diego Sozzani, l'On. Franca Biondelli, il vice Prefetto Marco Baldino, l'assessore alle Politiche Sociali della Provincia di Novara Annamaria Mellone, l'assessore alle Politiche Sociali del Comune di Novara Augusto Ferrari, il sindaco di Meina Paolo Cumbo, il presidente dell'Associazione Amici del Lago Vittorio Zenith, Mohamed Abdulhai, responsabile del progetto per la Regione Toscana, Elisa Bazzica, ex assessore alle Politiche Sociali della Provincia di Novara, cui si deve l'avvio del progetto nel 2003 e i Consiglieri Provinciali Antonio Cesti e Arturo Boccara. La Senatrice Elena Ferrara, impossibilitata a intervenire ha fatto pervenire un suo messaggio di saluto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia, a Palazzo Natta la visita dei i bambini Saharawi

NovaraToday è in caricamento