Cronaca

Anche la Provincia in campo contro la violenza sulle donne

Per una settimana la torre di Palazzo Natta illuminata di rosa. Martedì 25 si riunisce il "Protocollo" contro la violenza, ampliato a nuovi soggetti. Resi noti i dati relativi all'attività del Centro servizi Pari opportunità

Anche la Provincia di Novara scende in campo contro la violenza sulle donne. A partire da sabato 22 novembre, per una settimana, la torre di Palazzo Natta sarà illuminata di rosa per dare alla cittadinanza un segno si sensibilizzazione in vista della giornata contro la violenza sulle donne in programma martedì 25 novembre.

Inoltre, proprio martedì 25, alle ore 10 nella Sala Consiliare di Palazzo Natta, si riuniscono i soggetti firmatari del Protocollo d’intesa contro tutte le forme di violenza.

"Con il Protocollo contro la violenza è stata creata a partire dal 2007 una rete provinciale per consentire adeguate modalità di collaborazione nell’individuazione di diverse forme di violenza e nel sostegno ai soggetti coinvolti nelle stesse - spiega la consigliera con delega alle Pari opportunità Laura Noro - E’ intenzione della nuova amministrazione provinciale continuare a dare grande rilevanza alla sensibilizzazione contro ogni forma di violenza, e contro quella nei confronti delle donne in modo particolare. Per questo abbiamo esteso la partecipazione a nuovi soggetti e ad associazioni per ampliare il Protocollo. Fare rete, in questo caso, è il miglior sistema per aumentare la sensibilità della cittadinanza".

Durante l’incontro di martedì mattina con i soggetti aderenti al protocollo verranno anche resi noti i dati relativi all’attività del Centro servizi Pari opportunità della Provincia di Novara, che peraltro ha da pochi giorni traslocato da via Greppi al Palazzo Natta, in piazza Matteotti 1, nel terzo cortile interno al piano terreno.

Il Centro servizi Pari opportunità della Provincia accoglie e supporta le donne vittime di violenza, gestisce il primo intervento e aiuta, in situazioni di difficoltà, ad attivare i servizi sociali, sanitari e di protezione presenti sul territorio. Negli uffici è presente personale qualificato (avvocato, psicologo) ed è anche possibile avere informazioni per accedere al fondo di solidarietà per il patrocinio legale alle donne vittime di violenza. Il Centro, inoltre, negli orari di apertura risponde alle chiamate del numero di pubblica utilità 1522, contro la violenza e lo stalking.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche la Provincia in campo contro la violenza sulle donne

NovaraToday è in caricamento