Sant'Agabio: detenuti al lavoro per ripulire largo Donegani

Proseguono le Giornate di recupero del patrimonio ambientale. I nove detenuti intervenuti hanno ripulito l'area dalle erbe infestanti dai rifiuti presenti

Proseguono le Giornate di recupero del patrimonio ambientale con l’impiego dei detenuti della Casa circondariale di via Sforzesca, che sulla base del rinnovato protocollo, con durata triennale, si svolgono ogni settimana.

Oggi, mercoledì 3 febbraio, il luogo d’intervento è stato largo Donegani, all'angolo con Corso Trieste, nell’area ex Wild nel quartiere Sant’Agabio.

Sotto il coordinamento tecnico di Assa, i nove detenuti, usciti dal carcere in permesso premio per svolgere l’attività volontaria accompagnati dagli agenti della polizia penitenziaria, hanno provveduto alla mondatura delle infestanti dell’ex area industriale e alla completa pulizia e smaltimento dei rifiuti presenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come sempre il personale Assa e i detenuti occupati in Assa mediante la legge regionale 34 come "cantieristi lavoro" hanno dato supporto operativo e logistico allo svolgimento delle attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • "Fase" 2 | Sì a sport, passeggiate e montagna: tutte le regole in Piemonte

  • Novara, bonus bici confermato: come fare richiesta per ottenere fino a 500 euro per biciclette e mezzi elettrici

  • Cameri, tutti a guardare il cielo per l’atterraggio delle Frecce Tricolori

  • Cornavirus, primo sabato sera di apertura di bar e ristoranti a Novara

  • Coronavirus, in Piemonte mascherine obbligatorie nei centri commerciali (anche all'aperto) e bar chiusi entro l'una

Torna su
NovaraToday è in caricamento