rotate-mobile
Lunedì, 5 Dicembre 2022
Cronaca

Regione Piemonte: entro il 2014 mille nuove assunzioni per i giovani

Il nuovo accordo tra l'assessorato regionale al Lavoro e i sindacati prevede di occupare circa un migliaio di giovani piemontesi, tra i 15 e i 15 anni, con contratti di apprendistato

Sono circa mille i giovani piemontesi, tra i 15 e i 25 anni, che saranno assunti con un contratto di apprendistato nei prossimi due anni.

E' questo l'obiettivo dell'accordo firmato tra la Regione Piemonte e le parti sociali. A darne notizia, l'assessore regionale al Lavoro Claudia Porchietto. Tra il 2012 e il 2014, saranno infatti attivati oltre 100 corsi, articolati in percorsi annuali, biennali o triennali, in relazione al livello di ingresso dei giovani apprendisti.

"Rispondendo alla sollecitazione del ministro Francesco Profumo che oggi domanda più formazione - ha commentato l'assessore Porchietto - posso dire che siamo la prima Regione in Italia ad attivare questo tipo di percorso, che offre un fondamentale strumento di lotta alla dispersione scolastica e per dare alle imprese piemontesi un nuovo strumento per il reclutamento di forza lavoro giovanile qualificata. Devo riconoscere che in questo percorso è stata fondamentale la collaborazione fattiva e i contributi provenienti dalle parti sociali e datoriali".

Regione e sindacati hanno concordato un contributo di 1.500 euro da erogare ad ogni lavoratore/studente per la frequenza dei corsi. Le ore di formazione per l'acquisizione della qualifica professionale ammontano a 500 per chi ha meno di 18 anni e 400 per chi è già maggiorenne. Importante il ruolo della Giunta regionale, che ha messo a disposizione le "borse di studio", e delle parti datoriali, che daranno concretamente attuazione all'intesa assumendo i giovani con questo tipo di apprendistato. Qui altre informazioni utili su aziende che assumono.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione Piemonte: entro il 2014 mille nuove assunzioni per i giovani

NovaraToday è in caricamento